I Social Media più usati dai giovani nel 2024

L’espressione social media viene interpretata in diversi modi, essa racchiude un’infinità di servizi e in molti casi la si banalizza per semplificarne il significato. Per avere un’idea più chiara di cosa siano i social media è interessante analizzare la categorizzazione di Michael Haenlein e Andreas Kaplan, due docenti che hanno organizzato i tantissimi social a seconda delle loro caratteristiche strutturali.

I due professori da una parte riportano i social media che somigliano a micro-blog e blog, ad esempio Tumblr, dall’altra posizionano le vere e proprie reti sociali, come Instagram e Facebook che tutti i giorni usiamo come social network.

Indice

Cosa sono i social media

I migliori Social Media

Ma se la categorizzazione ci permette di capire quali siano i social per i progetti collaborativi e quelli di content community, cosa sono i social media realmente? Possiamo definire questa espressione come quel gruppo di tecnologie, applicazioni e pratiche specifiche che inglobano servizi utili all’utente per condividere e creare contenuti su Internet, siano essi video, immagini o audio.

Bisogna sottolineare però, che i social media non sono assolutamente i social network, infatti, i media sono il mezzo con cui le persone possono accedere alle interazioni, ma non sono vincolanti. Cosa sono i social network, quindi? Questi non sono altro che delle piattaforme online che creano delle reti sociali di individui collegati tra loro in più luoghi nel mondo.

Grazie ai social media tutti gli utenti possono essere fruitori e creatori di contenuti, ma in molti casi vi è la necessità di uno strumento di social media manager per ottenere dei risultati ottimali per la propria azienda.

Lista dei migliori social media

Appurato che i social media sono dei mezzi di comunicazione web-based che ti consentono di condividere, creare e scambiare contenuti realizzati dagli utenti tramite strumenti online, vediamo i migliori e quali sono le loro caratteristiche.

Facebook, Twitter (X), TikTok

social network

Secondo la categorizzazione di Andreas Kaplan e Michael Haenlein, Facebook, X e TikTok sono dei veri e propri social networking.

Facebook è un punto di riferimento per le reti sociali e i social media, infatti, nasce come un vero e proprio servizio creato da Mark Zuckerberg per gli studenti universitari di Harvard. Solo successivamente diventò un social media popolare nel mondo, raggiungendo i 2 miliardi di utenti attivi.

Invece, l’attuale piattaforma di Elon Musk, che ha cambiato nome da Twitter a X, è un social media di microblogging, con oltre 300 milioni di utenti iscritti e 65 milioni di contenuti pubblicati ogni giorno. Questo social consente di caricare messaggi brevi ed è utilizzato tantissimo dai professionisti dell’informazione per veicolare la propria opinione in modo rapido ed efficace.

TikTok è una delle piattaforme più recenti ed è un mix tra un social media e un social network, infatti, ti permette di creare video dalla brevissima durata da condividere con amici oppure con tutti gli iscritti alla piattaforma.

LinkedIn

social networking

Questo sito web appartiene a un servizio di rete sociale che ha come pubblico di riferimento i professionisti del mondo del lavoro, infatti, tutti gli utenti lo utilizzano per una comunicazione formale. LinkedIn è la soluzione ideale per chi vuole proporre il proprio curriculum e desideri mettere in mostra il percorso lavorativo e le competenze accumulate nel tempo. Se desideri valorizzare il tuo percorso di studi e la tua professionalità, LinkedIn è una tappa obbligata. Per altre soluzioni leggi anche la nostra guida sulle migliori applicazioni cerca lavoro.

Tumblr, Pinterest e Instagram

social

Tra gli altri social che ti possono dare una mano sia per informarti che per intrattenerti figurano anche Tumblr, Pinterest e Instagram.

Tumblr è un social media che fa parte della categoria dei micro-blog e ti consente di creare una pagina personale dove pubblicare testi, foto Tumblr e video. Nasce nel 2007 principalmente come blog, ma nel corso degli anni ha aggiunto diverse funzioni presenti nei più celebri social network.

Pinterest è un sito web che possiamo categorizzare come un servizio di rete sociale dove la condivisione di contenuti multimediali è il centro di tutto. Le similitudini con un vero e proprio blog sono tante, infatti, puoi inserire testi, immagini e collegamenti ad altre pagine web, ma si spinge leggermente oltre con le funzioni di condivisione.

Quando è nato, Instagram, il suo scopo era consentire agli utenti di condividere le proprie immagini con amici e iscritti alla piattaforma. Nel corso degli anni la filosofia non è cambiata, ma ha aggiunto tantissime funzioni che hanno reso la piattaforma molto più simile a Facebook, con Storie e Reels.

YouTube

networking social

Nata nel lontano 2005, YouTube è un social media estremamente completo oggigiorno, nasce con l’intento di permettere agli iscritti di caricare i propri video online, ma nel corso del tempo ha integrato funzioni interessanti come gli Shorts e gli editor video per i creatori di contenuti. Il networking social creato da YouTube è particolarmente ampio, circa 2 miliardi di utenti caricano e guardano video su questo sito web, dai video musicali a quelli educativi. Leggi anche le migliori alternative a YouTube.

Reddit, Wikipedia

social media

Quando ci si riferisce a Reddit e Wikipedia tutti sanno che sono dei social media sviluppati per progetti collaborativi.

Reddit è una soluzione ideale per chi vuole aggregare notizie e allo stesso tempo alimentare una discussione, integrando link e contenuti specifici per aiutare gli utenti ad avere un’idea più chiara dell’argomento. Lanciata nel 2005 è ormai una piattaforma di grande rilevanza, suddivisa in categorie di argomento e facilissima da utilizzare anche per i neofiti.

Tra i progetti collaborativi più grandi mai realizzati figura sicuramente Wikipedia, piattaforma dove dal 2001 gli utenti possono scrivere informazioni su un determinato argomento e creare un’enciclopedia online ampia e versatile. Da considerare anche Wattpad il social network di lettura sociale di cui abbiamo parlato dettagliatamente in questo tutorial.

Twitch, Discord, Steam

nuovi social network

Amazon ha acquistato la piattaforma Twitch (chiamata anche Prime Gaming) per assecondare le esigenze degli utenti che amano le dirette dei loro streamer preferiti. Possiamo categorizzare questo sito web come un social media multimediale sviluppato principalmente per le dirette streaming. Sebbene nasca soprattutto per le dirette di contenuti legati ai videogiochi, attualmente spazia anche su altri temi, come arte, sport e musica.

Discord è un social media di comunicazione vocale e testuale sviluppato per i giocatori che vogliono interagire tra loro mentre sono in game. Sebbene il suo scopo sia garantire la comunicazione in diretta agli iscritti, estende le sue funzionalità anche a interazioni con link di terze parti. Ha diverse limitazioni, ma è una soluzione sempre più utilizzata per la compatibilità con tantissimi dispositivi.

Steam nasce, invece, come piattaforma di vendita digitale di videogiochi, ma garantisce agli utenti anche servizi multigiocatore e una community particolarmente ampia. Infatti, gli iscritti possono recensire videogiochi e commentarli in modo da aiutare chi vuole acquistare il prodotto. La chat integrata lo rende più simile ai social network, anche se concretamente non lo è.

OnlyFans

piattaforma social

Questo social cerca di distaccarsi dalle regole dei social network, infatti, è una piattaforma che nasce per svincolare gli utenti dalle censure. Fondato nel 2016, OnlyFans ha come pubblico di riferimento gli adulti e per accedere ai contenuti è necessaria una registrazione, anche se gratuita. I creatori di contenuti possono pubblicare foto esplicite e gli utenti abbonarsi ai profili creator per sostenerli. La chat diretta permette di richiedere immagini e video personalizzati.

BeReal

elenco social network

BeReal si distingue dai tradizionali social networks per la sua capacità di eliminare filtri e modifiche sulle immagini pubblicate. Piattaforma nata solo a dicembre 2019 è tra le più utilizzate dai giovani, condizione dovuta alla possibilità di mostrare agli amici una realtà autentica e senza filtri. Non vi sono editor di immagini da utilizzare e si hanno solo 2 minuti per scattare una fotografia e pubblicarla. Una soluzione gratuita che abbraccia tutti coloro che non vogliono conformarsi ai tradizionali social network ricchi di filtri. Sarà una meteora come Clubhouse?

Mastodon

app social

Mastodon è una delle alternative più interessanti a Twitter (X), è un social network di microblogging completamente open source su cui puoi creare il tuo profilo personale e pubblicare messaggi con un massimo di 500 caratteri. La piattaforma ti consente anche di aggiungere video o immagini e di condividerli con gli strumenti boost e preferiti, rispettivamente le alternative a Retweet e Loves di Twitter. A differenza dei social media come Twitter e Instagram ha un sistema decentralizzato, cioè non vi è una società che gestisce la rete.

WeChat, WhatsApp e SnapChat

piattaforme sociali

Gli utenti che usano quotidianamente WeChat, piattaforma molto nota negli USA, conoscono molto bene il confine tra social network e applicazione di messaggistica. Il servizio ti consente di inoltrare messaggi e contenuti multimediali, ma anche di sfruttare funzioni avanzate come su Instagram e Facebook. Ad esempio, puoi creare una lista di amici oppure realizzare una pagina digitale su cui interagire.

WhatsApp invece, è una piattaforma sviluppata principalmente per la messaggistica istantanea. Hai la possibilità di inviare contenuti multimediali tramite una chat e di creare una lista contatti da associare alla rubrica telefonica. Grazie alle nuove funzionalità Gruppo e Stato puoi creare una vera e propria community dei tuoi amici o di colleghi e conoscenti.

Quando utilizzi Snapchat ti affidi a un’applicazione multimediale sviluppata prettamente per smartphone e tablet. Possiamo considerare l’applicazione un piccolo social network dato che puoi realizzare una rete di utenti personalizzata. Non escluderei da questa lista Telegram, il famoso servizio di messaggistica istantanea e broadcasting basato su cloud con sede a Dubai, fondata dall’imprenditore russo Pavel Durov.

Sina Weibo, QQ

canali social

Un social network cinese di grande interesse con cui gli utenti del Sol Levante possono comunicare tra loro è Sina Weibo. Possiamo definirlo come un mix tra Twitter e Instagram, dato che ha diverse funzionalità di entrambe le piattaforme. Dopo WeChat è l’applicazione social più usata. Puoi scaricarla sia su Android che iOS.

QQ invece è tra i social sviluppati prettamente per le generazioni X e Z. Disponibile su Android e iOS, è un vero e proprio social network cinese, ti consente di inviare messaggi e contenuti multimediali integrando diverse funzioni delle applicazioni più celebri, come Facebook, TikTok e Instagram. Al momento è la soluzione più vicina a WeChat, ma gli aggiornamenti sono costanti e in futuro potrebbe offrire molto di più.

Fabrizio Cannatelli

Autore e Founder di Informarea, sono un appassionato di informatica e tecnologia da sempre. La voglia di comunicare e di condividere sul Web le mie curiosità e le mie conoscenze, mi ha spinto a lanciarmi nel progetto di questo sito. Nato un po' per gioco e un po' per passione, oggi è diventato una grande realtà.

Fabrizio Cannatelli