Migliori alternative a WhatsApp per Android e iPhone

2 Condivisioni

Migliori alternative a WhatsApp per Android e iPhone. Alcune valide soluzioni per comunicare con i tuoi amici in modo semplice e sicuro.

Segui Informarea su Telegram

Da quando è stata fondata nel 2009, WhatsApp è diventata una delle migliori app di messaggistica del mondo. Oggi ha 1,5 miliardi di utenti in 180 paesi, anche più degli utenti del suo compagno di Facebook, Messenger, il che è presumibilmente il motivo per cui la società di Mark Zuckerberg era così ansiosa di acquistarla per 19 miliardi di dollari nel 2014.

Ma ultimamente l’applicazione WhatsApp è stata messa a dura prova. A maggio 2019, è stato rivelato un malware che poteva potenzialmente aprire tutti i dati di WhatsApp agli hacker. Da allora, Facebook ha patchato WhatsApp in modo che la versione corrente non potesse essere più hackerata, ma tutto questo ha comunque causato tra gli utenti alcuni dubbi circa il suo utilizzo.

Ecco perché ci si è cominciati a chiedere quali fossero le migliori alternative a WhatsApp.

Indice

Migliori alternative a WhatsApp per Android e iPhone

app tipo whatsapp

WhatsApp offre la crittografia end-to-end, un’ottima funzionalità per proteggere i tuoi dati, ma se non lo sai WhatsApp archivia i dati su server privati che possono essere sfruttati per operazioni di marketing da Facebook. Inoltre, nel caso di eventi straordinari, questi dati possono essere consegnati al governo, il che può dare libero spazio agli hacker per accedere e reperire informazioni su telefoni e informazioni degli utenti che ne fanno uso.

A tal proposito ti invito a leggere la guida: Come decriptare le conversazioni WhatsApp

Dopo averti svelato le migliori alternative a Skype, ecco un altro articolo pronto ad aiutarti a scegliere chat alternativi in grado di garantirti privacy e sicurezza.

1. Facebook Messenger

Facebook Messenger è un’app di Facebook, disponibile per Android e iOS, che permette la messaggistica privata tra singoli e gruppi. E’ una valida alternativa a Whatsapp ma potrebbe non essere la migliore soluzione, dato che Mark Zuckerberg ha annunciato la sua intenzione di unire Facebook Messenger, Instagram Direct e WhatsApp dal punto di vista livello tecnico.

Facebook Messenger e WhatsApp potrebbero continuare a esistere individualmente, ma condivideranno l’infrastruttura di back-end. Questo significa che potrai inviare messaggi alle persone su WhatsApp tramite Facebook e su Facebook tramite Instagram, e così via (il tutto crittografato), ma significa anche che per quel che riguarda le caratteristiche sarà come scegliere tra Coca Cola Zero e Coca Cola Light.

Leggi anche: Migliori siti chat

2. iMessage

whatsapp gratis per android

In risposta alla crescita di WhatsApp, Apple ha creato la propria app per chattare, chiamata iMessage.

Già preinstallata nei dispositivi mobili Apple, con iMessage puoi inviare messaggi per iPhone a iPhone, senza limiti di caratteri, e inviare foto, video e molte altre cose, grazie a una pletora di integrazioni di app.

In particolare, questo include Apple Pay in alcuni paesi, in modo da poter letteralmente inviare denaro tramite SMS e, naturalmente, Animoji (particolari emoji in movimento che riprendono le espressioni del volto). Premi un pulsante e invece di digitare la tua missiva, puoi eseguirla come un pupazzo di animali 3D, con i movimenti della bocca della volpe, della scimmia o dell’unicorno che corrispondono ai tuoi.

C’è solo un problema: iMessage è, in base alla progettazione, disponibile solo sui dispositivi Apple, quindi se vuoi chattare con i tuoi amici Android devi tornare a utilizzare semplicemente vecchi SMS da 140 caratteri.

3. Google Messaggi

app messaggistica

In risposta ad Apple, e quindi ad iMessage, Google ha lanciato il proprio servizio di messaggistica solo per Android chiamato semplicemente: Messaggi.

Disponibile sul Play Store, è considerata la migliore chat per Android e sostituisce anche la tua app SMS standard. Il punto a suo favore è che si integra perfettamente con tutte le app e i servizi di Google.

Ciò significa che puoi facilmente condividere immagini da Google Foto o utilizzare l’Assistente Google per effettuare una prenotazione al ristorante con un amico direttamente dall’app.

Leggi anche: Come registrare telefonate con iPhone

4. Telegram

app messaggi

Telegram è una chat simile a WhatsApp ed è forse il suo più vicino concorrente in termini di funzionalità.

Disponibile per Android e iOS, ciò che distingue l’app per messaggiare Telegram dagli altri, è che raddoppia le promesse sulla sicurezza: non solo i messaggi sono crittografati end-to-end, ma è anche possibile impostare i messaggi in modo da autodistruggersi dopo un determinato periodo di tempo, senza lasciare alcuna traccia delle tue conversazioni.

Un’altra caratteristica interessante è che, a differenza di WhatsApp, offre la possibilità di creare canali, bot e chat segrete, inoltre è anche multi-piattaforma: con app disponibili per desktop, mobile e sul Web.

5. Signal

chat alternativa

Tra i programmi simili a WhatsApp alcuni si vantano delle loro credenziali di sicurezza, ma se sei davvero paranoico c’è solo un’opzione al mondo che ti terrà al sicuro: Signal. Disponibile per Android e iOS, quest’app offre una suite di funzionalità simile ai suoi concorrenti, così come la crittografia end-to-end, ma c’è una grande differenza: l’app stessa è open-source.

Ciò significa che tutto il codice per l’app è pubblicamente disponibile per la visualizzazione, rendendo impossibile ai creatori di intrufolarsi in qualsiasi backdoor che potrebbe consentire ai governi o agli hacker di accedere ai tuoi messaggi.

L’app ha anche ottenuto un’importante approvazione per rafforzare ulteriormente le sue credenziali sulla privacy da parte dell’informatore della NSA Edward Snowden.

6. Line, Viber, WeChat e altri

app simili a telegram

Esistono altre alternative a WhatsApp che hanno milioni di utenti. Secondo quanto riferito, Line ha 700 milioni di utenti registrati e Viber presumibilmente ha 260 milioni di utenti attivi ogni mese.

Alcune di queste app simili a WhatsApp hanno anche diverse funzionalità interessanti – ad esempio, WeChat ha un intero ecosistema di mini-app all’interno dell’app, in modo da poter fare acquisti, ordinare taxi e così via.

Sconsigliamo di passare a queste app in quanto potrebbero non essere così utili. Perché? Perché o sono poco utilizzate o sono famose solo in alcuni Paesi.

WeChat domina la Cina, Line è l’app di messaggistica di riferimento in Giappone e BlackBerry Messenger è molto diffusa in Indonesia, il che è fantastico se vivi lì. Ma se ti trovi nel Regno Unito, in Italia, negli Stati Uniti o in Australia, non troverai molti dei tuoi amici su queste app.

Altri articoli utili

Segui Informarea su Telegram

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli