Siti per condividere abbonamenti digitali e risparmiare

Scopri i siti per condividere abbonamenti e risparmiare. Condividi il costo dei tuoi abbonamenti digitali con parenti e amici e riduci i costi.

Le piattaforme di streaming online negli ultimi anni sono sempre di più, da Netflix ad Amazon Prime Video passando per DAZN e Apple TV+ puoi guardare con facilità serie TV, film ed eventi sportivi abbonandoti ai piani mensili o annuali.

Sebbene la semplicità di accesso a queste piattaforme sia evidente, spesso per guardare i contenuti in streaming preferiti bisogna abbonarsi a più di una, incidendo e non poco sul costo complessivo a fine mese. Per risparmiare fortunatamente esistono gli abbonamenti condivisi, che puoi creare o a cui puoi partecipare su uno dei tanti siti che permette di farlo. Oggi vedremo quali sono i siti migliori per condividere abbonamenti, ma ti consigliamo di leggere anche la nostra guida sulle App raccolta soldi online.

Indice

Siti per abbonamenti condivisi

Siti per condividere abbonamenti digitali e risparmiare

Ricercando sul web potresti imbatterti in tantissimi siti per condividere abbonamenti per le piattaforme di streaming più rinomate, ma tra questi sono poche le soluzioni che ti permettono di avere la massima trasparenza e tranquillità una volta sottoscritta l’iscrizione. Abbiamo selezionato per te i siti web più apprezzati e sicuri su cui puoi iscriverti per condividere o beneficiare di un abbonamento di altri utenti. Vediamo più nel dettaglio: GamsGo, CooSub, Together Price, GoSplit, Spliiit e Diveedi.

Tutti i prezzi indicati per ciascun servizio di abbonamento condiviso sono mensili.

GamsGo

condividere dazn

Tra i siti web che hanno riscosso maggior successo, soprattutto per il costo molto basso degli account condivisi, c’è sicuramente GamsGo. Questa piattaforma digitale ti permette di abbonarti a Netflix, YouTube Premium, Disney+, Paramount+, Tidal Plus, Deezer Family Crunchyroll, Office 365 e tanto altro con costi ridotti e un piano mensile.

Attualmente il sito conta oltre 150 mila persone iscritte e un servizio di garanzia di rimborso di 1-20 giorni entro il quale puoi ottenere la restituzione dei crediti. Per accedere al servizio ti basterà recarti sul sito Web di GamsGo e cliccare, in alto a destra, su Sottoscrizione. Puoi inserire il tuo indirizzo e-mail per creare un nuovo profilo oppure accedere direttamente cliccando sull’icona di Facebook, Google o Talk.

Il funzionamento del sito è semplicissimo: scegli il servizio a cui vuoi abbonarti, per esempio YouTube Premium, imposti la durata dell’abbonamento, il numero di schermi attivi e dopo aver effettuato il pagamento ti verranno inviate le credenziali per accedere al sito scelto.

Cliccando sul nostro link promozionale https://www.gamsgo.pro/#/?promote=zkW2Ek e accedendo alla piattaforma, potrai ottenere uno sconto del 5% utilizzando il codice promozionale INFORM durante l’acquisto di un abbonamento sulla piattaforma GamsGo. Per maggiori informazioni puoi consultare anche la nostra guida su Come funziona GamsGo.

Quali costi vengono applicati quando si utilizza GamsGo

Il costo medio degli abbonamenti Gamsgo si presenta notevolmente più conveniente rispetto alle tariffe proposte dai servizi concorrenti. A titolo esemplificativo, è possibile accedere a account Disney Plus partendo da soli 2,17 €, mentre Netflix offre abbonamenti a partire da 3,99 € (contro i 4,50 € proposti dai concorrenti). YouTube Premium, altra valida alternativa, propone piani mensili a soli 2,84 €, mentre sia Spotify che Tidal si collocano a 3,33 € e 3,67 € rispettivamente. Qualora dovesse sorgere qualche problematica, si garantisce il diritto a un servizio di assistenza dedicato.

Gli abbonamenti condivisi su GamsGo

  • Netflix
  • Spotify
  • YouTube Premium
  • Disney+
  • Paramount+
  • Tidal Plus
  • Deezer Family
  • Crunchyroll
  • Office 365
  • Amazon Prime Video

Per condividere un abbonamento Netflix ad un prezzo veramente basso, leggi la nostra guida: Come abbonarsi a Netflix a 3 euro al mese con GamsGo.

CooSub

abbonamenti streaming

Negli ultimi mesi tantissimi influencer stanno pubblicizzando CooSub, piattaforma che nasce per condividere abbonamenti di ogni genere, ma in particolar modo per gli appassionati di sport. Così come su GamsGo, i piani disponibili cambiano periodicamente in base alla disponibilità delle condivisioni degli utenti, ma in linea di massima le piattaforme a cui puoi abbonarti sono: Netflix, Spotify, YouTube Premium Family, Disney+, Crunchyroll, Canva, Tidal, Duolingo, Paramount+, Office 365, NordVPN e Grammarly.

Recati sul sito ufficiale di Coosub e cliccando su Sign up, in basso a destra, potrai registrarti. La piattaforma ti chiederà un’e-mail valida e un codice di verifica una volta che avrai cliccato su Get Code. Altrimenti puoi accedere direttamente con Facebook o Google selezionando, in basso, una delle due icone corrispondenti. Flagga la voce I agree and accept the terms… e clicca su Sign up colorato in viola. Usualmente lo sconto è di circa il 50% sui servizi in abbonamento streaming come NOW TV e Netflix, ma i prezzi possono variare ogni settimana.

Ti basterà selezionare il servizio di tuo interesse e affidarti completamente alla piattaforma! Approfitta ora di uno sconto del 5% su tutte le sottoscrizioni utilizzando il nostro codice promozionale “INFORM“. Per usufruire dell’offerta, è sufficiente accedere a questo link. Una volta concluso il processo di pagamento, riceverai prontamente le tue credenziali d’accesso o il link di invito per la condivisione con la tua famiglia. Potrai ottenere un abbonamento Disney Plus a soli 2,15 euro.

Quali costi vengono applicati quando si utilizza CooSub

Come per GamsGo, anche con CooSub se vengono applicate commissioni sono veramente minime e decisamente più convenienti rispetto alla concorrenza.

Alcuni degli abbonamenti condivisi su CooSub

  • Netflix
  • Spotify
  • YouTube Premium
  • Disney Plus
  • Crunchyroll
  • Canva
  • Tidal
  • Duolingo
  • Paramount Plus
  • Office 365
  • NordVPN
  • Grammarly

GoSplit

piattaforme di condivisione

Se vuoi dividere i costi con altre persone, uno dei siti di condivisione abbonamenti da considerare è GoSplit, soluzione che ti permette di far parte di più gruppi e di farlo in pochissimi secondi risparmiando l’80%. La piattaforma GoSplit è nota per la sua sicurezza delle transazioni e per la facilità di utilizzo, con tanto di garanzia di rimborso e live chat 24/7.

Se desideri provare questo sito web per la condivisione degli abbonamenti ti basterà aprire il tuo browser web e digitare GoSplit.com. Una volta che sarai nella pagina principale clicca, in alto a destra, sull’icona Registrati. Ti comparirà una schermata oscurata, che potrai eliminare cliccando su Ho letto i T&Cs.

Visualizzerai a questo punto le opzioni per registrarti, che su GoSplit sono: Google, Facebook, Kakaotalk e un nuovo indirizzo email. Seleziona l’opzione che preferisci e completa l’iscrizione al sito web. Come per le altre piattaforme, affinché tu possa condividere un abbonamento dovresti selezionare il servizio desiderato, scegliere se essere un amministratore o un client, versare la cifra dovuta e attendere o condividere le credenziali per accedervi. Per approfondimenti leggi la nostra guida su come funziona GoSplit.

Quali costi vengono applicati quando si utilizza GoSplit

GoSplit fornisce un ambiente sicuro per proprietari di abbonamenti e co-iscritti e con commissioni di 0,35€ al mese per ogni co-iscritto e 0% per l’importo della transazione del proprietario dell’abbonamento attualmente.

Quali sono gli abbonamenti condivisi su GoSplit

  • DAZN
  • Netflix
  • Spotify
  • YouTube Premium
  • Now
  • Apple One
  • Mediaset Infinity+
  • F1TV
  • Tidal
  • Apple Music
  • Deezer
  • Qobuz
  • Express VPN
  • CyberGhost VPN
  • Surfshark VPN
  • Canva
  • Microsoft 365
  • Envato Elements
  • Google Play Pass
  • La Gazzetta dello Sport
  • Readly
  • La Repubblica
  • Dropbox
  • Google One
  • PlayStation
  • Xbox
  • Apple Arcade
  • Nintendo Switch
  • MasterClass
  • Amazon Music
  • ESPN
  • NBA League Pass
  • TennisTV
  • Eurosport

Together Price

siti di sharing

Ulteriore sito web per condividere abbonamenti streaming è Together Price con cui puoi spaziare dai servizi per l’intrattenimento a quelli per il lavoro. La piattaforma è tra le più note perché non si limita ai soli abbonamenti per i servizi di streaming più conosciuti, ma abbraccia anche informazione e cultura con quotidiani e riviste specializzate. Offre tantissimi servizi e gruppi a cui partecipare.

Per iscriverti accedi al sito ufficiale e clicca su Registrati Subito, a centro pagina. Anche in questo caso hai la possibilità di accedere direttamente con un account Google e Facebook oppure crearne uno nuovo inserendo: nome, cognome, indirizzo e-mail e password.

Sia che tu voglia condividere un tuo abbonamento, sia che voglia sottoscriverne uno per risparmiare, Together Price è una certezza. Per ulteriori informazioni puoi leggere la nostra guida su Come funziona Together Price.

Quali costi vengono applicati quando si utilizza Together Price

Sebbene abbia delle commissioni leggermente più alte della media (mentre gli Admin utilizzano il servizio in maniera gratuita, i Joiner pagano invece una commissione di 0,99 euro), dispone di un servizio di assistenza clienti impeccabile, infatti, potrai comunicare direttamente con gli amministratori se riscontrassi problemi tecnici o di pagamento. I versamenti vengono effettuati su un conto comune e sarà Together Price ad accertarsi che tutti paghino con puntualità.

Quali sono gli abbonamenti condivisi su Together Price

  • Netflix
  • Steam
  • Audible
  • Disney Plus
  • Nintendo Switch Online
  • Microsoft 365
  • GAIA
  • Surfshark VPN
  • Discovery Plus
  • Dropbox
  • PlayStation Plus Essential
  • Amazon Music Unlimited
  • Milano Finanza
  • Babbel Multilingua
  • Canva Pro
  • Infinity+
  • Atlas VPN
  • Paramount Plus
  • Bitdefender
  • Avast

Spliiit

abbonamenti film online

Tra i siti per condividere Netflix e non solo c’è anche Spliiit, piattaforma che ti permette di gestire al meglio i tuoi abbonamenti ai servizi più conosciuti. Il numero di servizi a disposizione è veramente molto vasto, infatti, il sito web suddivide le piattaforme in streaming in categorie: SVOD, Musica, Sicurezza, Videogiochi, Software, Lettura, Cloud, Benessere e Formazione. Potrai, quindi, accedere a un gruppo di condivisione per Disney+, YouTube Premium, Spotify, Canva, DAZN, se ami il calcio e lo sport, e tanto altro.

Per iscriverti recati sul sito ufficiale di Spliiit e clicca, in alto a destra, sull’icona utente. Si aprirà una pagina in cui potrai scegliere se accedere con Google, Facebook, X, Apple oppure creando un nuovo profilo da zero inserendo indirizzo e-mail e password. Tra i punti di forza di questo sito web di condivisione figura la lingua italiana e un servizio assistenza clienti eccellente. Sul nostro sito abbiamo una guida dedicata: Come funziona Spliiit, puoi leggerla se desideri ulteriori informazioni in merito prima di iscriverti.

Quali costi vengono applicati quando si utilizza Spliiit

Se aderisci ad un‘offerta di condivisione su Spliiit paghi una commissione del 5% + 50 centesimi ogni mese. Mentre Se condividi il tuo abbonamento in modo pubblico, viene applicata una tassa di connessione solo per il primo mese per ogni nuovo coabbonato. Questa tassa ammonta al 25% dell’importo della transazione, con un massimo di 1€. Se condivido il tuo abbonamento privatamente, non ci sono costi.

Gli abbonamenti condivisi su Spliiit

  • Disney+
  • YouTube Premium
  • Netflix
  • Crunchyroll
  • Apple One
  • Now
  • Apple TV+
  • DAZN
  • Paramount+
  • Amazon Prime Video
  • Infinity+
  • Amazon Music
  • NordVPN
  • PureVPN
  • Cyber Ghost
  • Private Internet Access
  • Nintendo Switch
  • Google Play Pass
  • Apple Arcade
  • Microsoft 365
  • Canva
  • Setapp
  • CleanMyMac X
  • NBA
  • Mubi
  • MasterClass
  • Gazzetta dello Sport
  • Il Post
  • iCloud
  • Google One
  • Dropbox
  • Calm
  • Hypnoledge
  • Bitdefender
  • McAfee
  • Malwarebytes
  • Duolingo
  • DuoCards
  • Volleyball World TV
  • Nexo+
  • GuideDoc
  • iQiyi
  • Shahid

Diveedi

siti sharing

Se non hai trovato il prezzo migliore o l’abbonamento ideale per le tue esigenze sui siti di condivisione appena elencati, allora Diveedi potrebbe soccorrerti. Infatti, questa piattaforma, a cui puoi accedere gratuitamente, ti permette di creare un gruppo di condivisione oppure di partecipare a uno o più degli altri utenti con grande facilità, spaziando su tantissimi servizi.

Ti segnaliamo Diveedi non solo per la sua versatilità in quanto a numero di servizi, ma soprattutto per la sua applicazione dedicata, infatti, potrai scaricare il software sul tuo dispositivo mobile, anche se solo per utenti Android.

Puoi scegliere Mubi, Netflix, Spotify, Now TV, Internazionale, Disney+, Duolingo (3,15€), Canva (3,39€), TIM Vision (4,49€), Eurosport, Amazon Music (, Infinity+, Paramount+ e quotidiani, come La Repubblica (4,33€), La Gazzetta dello Sport (3,49€) e Corriere della Sera (5,99€). Per farlo accedi sul sito ufficiale di Diveedi e clicca, in alto a destra, sull’icona (?). Seleziona la voce Registrati e inserisci i dati corrispondenti di e-mail e password in Crea il tuo account, oppure clicca direttamente sull’icona Accedi con Google o Accedi con Facebook.

Proprio come sulle altre piattaforme potrai creare un nuovo gruppo per condividere abbonamenti oppure sottoscriverne qualcuno già pronto realizzato da un altro utente iscritto. Valida alternativa a Diveedi è ShareSub.

Quali costi vengono applicati quando si utilizza Diveedi

L’iscrizione a Diveedi è completamente gratuita. Diveedi applica una commissione di 1€ ogniqualvolta si rinnova la partecipazione a un gruppo, l’admin del gruppo è invece esente da commissioni.

Gli abbonamenti condivisi su Diveedi

  • Mubi
  • Netflix
  • Spotify
  • Vision TV
  • Discovery+
  • NEXO+
  • Paramount+
  • Infinity+
  • GAIA
  • NOW
  • Crunchyroll
  • Scribd
  • Tidal
  • NordVPN
  • Duolingo

Prezzi a confronto (costo mensile)

AbbonamentiGamsGoCooSubGoSplitTogether PriceSpliiitDiveedi
Netflix3,99€3,90€5,35€10,24€9,94€5,49€
Spotify3,33€3,26€3,95€3,65€3,99€
YouTube2,84€2,96€3,35€3,65€
Disney+2,17€2,15€4,25€3,13€3,99€
Paramount+2,99€2,95€5,49€4,99€
Tidal3,67€3,56€3,35€6,49€3,47€3,49€
Deezer3,33€3,35€3,69€3,99€
Crunchyroll3,33€3,13€2,55€1,93€2,62€
Office 3653,66€2,66€2,92€1,95€
Prime Video3,66€2,91€1,96€
DAZN25,85€24,08€29,49€
NOW7,84€17,99€8,38€5,99€
Infinity+3,01€376€3,52€4,99€

I siti di condivisione abbonamenti sono legali?

Numerosi fornitori di abbonamenti includono nelle loro condizioni generali il permesso esplicito di condividere gli abbonamenti con membri della famiglia o amici, senza restrizioni significative. L’utilizzo ragionevole, rispettando i limiti di utenti simultanei, è solitamente consentito e facilitato dai siti di sharing sopra indicati attraverso modelli precompilati.

La giurisprudenza sostiene la legalità della condivisione degli abbonamenti, poiché non danneggia gli interessi commerciali dei fornitori, ma anzi, può comportare vantaggi economici significativi per entrambe le parti coinvolte. Per i consumatori, la condivisione degli abbonamenti significa riduzione dei costi senza compromettere la qualità del servizio. Gli editori, d’altra parte, traggono vantaggio dalla condivisione attraverso una maggiore fedeltà degli utenti, una prolungata sottoscrizione e una fonte di guadagno considerevole.

I rischi associati alla condivisione sono minimi o inesistenti se si utilizzano password uniche e si adottano precauzioni nella gestione delle credenziali. In definitiva, la condivisione degli abbonamenti emerge come una pratica legale e vantaggiosa per consumatori ed editori, promuovendo la collaborazione e il risparmio.

Conclusioni

Prima di avventurarsi nell’acquisto di un abbonamento su uno dei siti sharing sopra indicati, il nostro consiglio è quello di leggere bene le recensioni degli utenti che hanno già provato uno dei loro servizi. Puoi effettuare delle ricerche su Google oppure dare un’occhiata al sito Web di recensioni Trustpilot.

Altri articoli utili

Fabrizio Cannatelli

Autore e Founder di Informarea, sono un appassionato di informatica e tecnologia da sempre. La voglia di comunicare e di condividere sul Web le mie curiosità e le mie conoscenze, mi ha spinto a lanciarmi nel progetto di questo sito. Nato un po' per gioco e un po' per passione, oggi è diventato una grande realtà.

Fabrizio Cannatelli