Smartphone batteria migliore 2018

7 Condivisioni

Ecco quali sono gli Smartphone batteria migliore 2018. Una guida su quali smartphone forniscono una batteria con durata da maratoneta.

Oggi giorno gli smartphone sono in grado di sostituire in tutto e per tutto PC e notebook trasformandosi in Gaming-PC o addirittura in dispositivi per guardare video e TV.

Le elevate prestazioni degli smartphone sono purtroppo limitate da un fattore determinante: la breve autonomia della batteria. Ecco perché voglio indicarti in questo articolo non tanto i dispositivi mobili con alte prestazioni ma gli smartphone batteria migliore 2018 che offrono un’autonomia di lunga durata.

Smartphone batteria migliore

Come risparmiare batteria smartphone

L’uso di hardware costituito da processori potenti e ampi display con alta risoluzione è spesso accompagnato da un’autonomia inadeguata. Molte volte la velocità di esaurimento della batteria dipende anche dal tipo di utilizzo. Display e processori sono i componenti più avidi ma anche alcuni programmi e l’alta luminosità contribuiscono a divorare energia.

L’utilizzo della modalità per il risparmio energetico offre un’autonomia decisamente più lunga, ma occorre prendere delle precauzione e seguire queste semplici istruzioni se vuoi mantenere livelli di autonomia elevati:

  • Esegui la ricarica quando il tuo smartphone ha un residuo pari al 20/30% evitando pause durante la ricarica. Non appena il device avrà raggiunto l’80%, scollegalo.
  • Evita ricariche brevi ma esegui sempre ricariche per tempi più lunghi.
  • Non lasciare eseguire la ricarica del dispositivo mobile per tutta la notte. Quando lo smartphone è carico al 100% e rimane collegato alla rete, il livello fluttua ed il processo di ricarica riparte continuamente.

I progressi della batteria per smartphone

Negli ultimi anni sul fronte batterie non sono stati fatti grandi passi. Le grandi multinazionali come Samsung si stanno concentrando sulla ricarica rapida e su batterie con sfere di grafene. Queste ultime dovrebbero consentire ricariche complete in 12 minuti ma è ancora presto per lanciare sul mercato. Altre aziende stanno lavorando su batterie a celle di idrogeno che dovrebbero rimpiazzare le batterie tradizionali e per la ricarica sarà sufficiente aggiungere dell’idrogeno. I tempi di un eventuale rilascio potrebbero essere quelli del 2020.

Smartphone batteria migliore 2018

Ecco un elenco degli smartphone che offrono una più lunga autonomia. Ti auguro di trovare il modello più adatto alle tue esigenze. Per ogni smartphone troverai indicazioni riguardanti l’autonomia della batteria e le caratteristiche tecniche con informazioni su display, processore, memoria e fotocamera. Buona consultazione!

Huawei Mate 9

smartphone batteria potente

Huawei Mate 9 è sul mercato da oltre un anno ed è decisamente il re dell’autonomia. La sua batteria, non removibile e con sistema di ricarica veloce, offre una durata quasi doppia rispetto al Galaxy S8, uno dei top di gamma di Samsung, e addirittura più lunga anche del suo successore: il Mate 10 Pro, che si esaurisce dopo 14 ore. Il Mate 9 ha una potente batteria da 3900 mAh. Anche con un utilizzo intensivo la barra indicatrice del livello di carica del Mate 9 sembra non accorciarsi mai e di solito smette di funzionare dopo 17 ore.

La dotazione del Mate 9, lo smartphone nato in Cina, è comunque di tutto rispetto: ha un pregiato design con componenti hardware di fascia alta. Il processore, un Kirin 960 octa core da 2,4 GHz, è accompagnato da una RAM da 4 GB ed una memoria interna da 64 GB espandibile tramite le microSD. Il display è da 5,9 pollici IPS con risoluzione da 1920 x 1080 pixel e densità di 373 ppi. Lato connettività, presenta una porta USB-Type C, bluetooth 4.2, ricevitore GPS, NFC e velocità massima LTE 600 Mbps. Oltre ad essere Dual Stand-by, è equipaggiato di una fotocamera posteriore da 20 MP A/F con zoom e flash e da una fotocamera frontale da 12 MP. Le videoriprese avvengono con risoluzione da 3840 x 2160 pixel. Chiude il quadro il sistema operativo Android 8.0 Oreo.

Lg V30

smartphone con batteria removibile

Lg V30 ha una batteria da 3155 mAh ed offre una autonomia straordinariamente lunga. Il suo esaurimento di circa 17 ore e speciali canali di raffreddamento che impediscono il surriscaldamento della batteria consentono elevate prestazioni e classificano l’ultimo modello LG tra gli smartphone con più lunga autonomia.

Lato Hardware LG V30 si rivela uno smartphone veramente al top. Il display è da 6 pollici OLED con risoluzione da 1440 x 2880 (formato 18:9) e densità da 537 ppi. Il processore, un Qualcomm MSM8998 Snapdragon 835 octa-core da 2,45 GHz , è affiancato da 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna espandibile tramite microSD. Le fotocamere sono due: quella posteriore da 16 MP con zoom 4x e flash, e quella frontale da 5 MP. Le videoriprese sono in 4K. Chiude il quadro Android 7.1 e la possibilità di ricarica wireless.

Honor 6X

smartphone super batteria

Honor 6x è uno smartphone di classe media con una batteria non removibile dalla capacità di 3270 mAh. Anziché offrire una densità di pixel elevata, lo smartphone di Honor si accontenta di una risoluzione Full HD con 1920 x 1080 pixel su uno schermo da 5,5 pollici IPS.
Honor 6x con un utilizzo tipico offre un’autonomia di 15 ore circa, il solo handicap è quello di non offrire purtroppo una ricarica rapida.

Considerando il prezzo non esagerato, questo device dual SIM ha molti componenti di qualità abbinati ad un processore Kirin 655 octa-core da 2.1 GHz con una RAM da 4 GB e uno storage da 64 GB espandibile tramite microSD.  Le fotocamere sono due: una posteriore da 12 MP A/F con zoom e flash e videoriprese da 1920 x 1080 e una frontale da 8 MP. Oltre ad un sensore di impronte digitali troviamo anche una porta micro USB, connessione bluetooth 4.1, ricevitore GPS, con velocità massima LTE 150 MPS. Le misure sono 150,9 x 76,2 x 8,2 mm per un peso di 162 gr. Chiude il quadro il sistema operativo Android 6.0.

BlackBerry KeyOne

smartphone batteria grande

BlackBerry KeyOne vanta una batteria da 3440 mAh, ed offre autonomia per una giornata intera. Per ricaricare a metà la batteria, che ha un’autonomia di 15 ore, ti basteranno 30 minuti di ricarica rapida. Questo smartphone è dotato di una tastiera fisica con tasti precisi e dalla buona pressione.

Il display touchscreen è da 4,5 pollici IPS con risoluzione da 1620 x 1080 pixel con densità 434 ppi. Il processore, uno Snapdragon 625 di Qualcomm octa-core di 2 GHz, è accompagnato da una RAM da 3GB e memoria interna da 32 GB espandibile con la microSD. Le fotocamere, di buona qualità, sono: quella posteriore da 12 MP con zoom e flash e quella frontale da 8 MP. Gira video 4K con risoluzione 1920 x 1080 pixel. Chiude il quadro Android 7.1. Le dimensioni sono:149,1 x 72,4 x 9,4 mm per un peso di 180 gr.

Samsung Galaxy A5

smartphone con batteria non removibile

Il punto forte del Galaxy A5 è decisamente l’autonomia della batteria da 3000 mAh. Con un utilizzo normale fornisce alimentazione per circa 14 ore. Per la ricarica, il dispositivo offre per la prima volta una porta USB Tipo C, attraverso cui è possibile eseguire una ricarica rapida, ma non in modalità wireless.

Il Galaxy A5 2017 è l’alternativa di classe media al Galaxy S7 e, rispetto al predecessore, offre notevoli migliorie tecniche, come ad esempio una memoria interna più grande da 32 GB e un case impermeabile. Piccole variazioni sono state apportate al processore Samsung Exynos 7880 octa-core da 1,6 GHz a 1,9 GHz. Nel complesso lo smartphone ha buone performance, grazie anche ad una RAM da 3 GB che consente di avviare contemporaneamente più app e di utilizzare applicazioni diverse. Il display è un SAmoled da 5,2 pollici con risoluzione da 1080 x 1920 pixel e densità da 424 ppi. La batteria non è removibile e le dimensioni sono: 146,1 x 71,4 x 7,9 mm per un peso di 159 gr. Chiude il quadro Android 6.0.1.

7 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.