Migliori Notebook con batteria a lunga durata 2020

3 Condivisioni

I migliori Notebook con batteria a lunga durata devono offrire una buona qualità costruttiva, devono essere veloci, avere un display al top e per concludere avere una generosa autonomia.

Anche se i tablet continuano ad avere un forte riscontro tra gli utenti, ancora oggi non sono in grado di sostituire completamente i notebook. Elaborare fotografie, eseguire collage o creare presentazioni e tabelle o scrivere dei testi, è decisamente più semplice svolgerlo con un notebook che con un tablet o uno smartphone. Rispetto ai tablet ed agli smartphone l’autonomia dei notebook è più breve; di solito i dispositivi con Windows 10 per navigare su internet ed eseguire lavori tramite Office offrono autonomie che possono andare da 5,5 a 8,5 ore, mentre per la visione dei film, la durata di solito va dalle 5 alle 9 ore.

I componenti di un notebook che risultano essere divoratori di energia sono diversi. In un notebook standard da 15 pollici, dotato di lettore DVD, hard disk e SSD, il display consuma circa un terzo dell’energia erogata dalla batteria (30%). In caso di scrittura o lettura su un DVD, il consumo di energia richiesto dal masterizzatore raggiunge addirittura il 20 percento. Il 7% è divorato dal processore e dall’elettronica per la ricarica, mentre il 6% dal chipset ed il 5% da SSD, WLAN, Chip grafico e Hard disk. Il 13% è consumato dagli altri componenti.

Miglior notebook batteria lunga durata

Trucchi per aumentare durata batteria notebook

Abbassare la luminosità

Il primo trucco da applicare per lavorare più tempo con il tuo notebook è ridurre il livello di luminosità per impostarla ad esempio al 50%. Sugli Asus, ma anche sugli altri notebook premendo sul simbolo della batteria, quello accanto all’orologio di Windows, puoi abbassare il livello di luminosità, in alternativa puoi utilizzare la combinazione di tasti FN+F5 per diminuire la percentuale di luminosità, FN+F6 per aumentarla.

Disattivare Wi-Fi

Se non è necessario rimanere collegati in rete e quindi al Wi-Fi, è consigliabile disattivarlo per godere di un’autonomia più lunga. Su Windows 10 puoi farlo andando su Impostazioni > Rete e Internet. Nella colonna di sinistra premi su Wi-Fi e da Attivato imposta il comando su Disattivato. Puoi anche decidere di riattivarlo dopo alcune ore agendo sul menu a tendina: Riattiva il Wi-Fi.

Bilanciare le prestazioni

In Windows 10 vai su Pannello di controllo > Hardware e suoni > Opzioni risparmio energia e alla voce Combinazioni visualizzate sul misuratore alimentazione, spunta la voce Bilanciato (se hai più di una voce), per bilanciare automaticamente le prestazioni e il consumo di energia sull’hardware compatibile. Nella colonna di sinistra hai a disposizione anche altre sezioni, come quella che ti consente di specificare cosa deve avvenire quando il coperchio del notebook viene chiuso e via dicendo.

Risparmia batteria

In Windows 10 esiste la funziona Risparmia batteria, raggiungibile da Impostazioni > Sistema. Nella colonna di sinistra premi su Batteria ed imposta le opzioni a te più confortevoli. Puoi spuntare la voce Attiva automaticamente Risparmia batteria quando la carica della batteria è inferiore ad una percentuale da te impostata, ma anche Riduci la luminosità dello schermo quando è attivo il Risparmio batteria. Nella stessa pagina, Windows 10 ti offre suggerimenti su come migliorare il risparmio energetico e la possibilità di modificare le impostazioni della batteria per la riproduzione dei video.

Migliori notebook con batteria a lunga durata

Di seguito trovi un elenco dei miglior notebook con batteria a lunga durata e che non deludono sui livelli di rumorosità e di riscaldamento.

Microsoft Surface Book 2

Microsoft Surface Book 2

Il Surface Book 2 è il top di gamma di Microsoft e offre un’autonomia straordinariamente lunga per essere un portatile. È in grado di lavorare per ben 8 ore 32 minuti prima di ricorrere alla presa elettrica. Il Surface si distingue non solo per la lunga autonomia della batteria ma offre anche offre un super processore Intel Core i7 ed un rapidissimo SSD da un terabyte. Inoltre è un dispositivo silenzioso anche quando viene utilizzato a pieno carico senza scaldarsi eccessivamente. Il suo ampio display da 13,5 pollici consente di visionare pagine web, foto e video con una risoluzione di 3000 x 2000 pixel in modo nitido e con colori saturi. Puoi avere a disposizione due modelli: quello cn RAM da 8 GB di RAM con 256 GB di spazio di archiviazione e quello da 16 GB di RAM con 1 TB di spazio di archiviazione.

Acer Aspire 5

Acer Aspire 5

Acer Aspire 5 presenta un modello di batteria a quattro celle che offre una cella in più rispetto ai tradizionali notebook. Questa energia extra viene utilizzata ottimamente dal dispositivo al punto tale che in produttività consente un’autonomia di quasi 6 ore e mezza. Se invece intendi guardare video la durata arriva addirittura a 7 ore prima che la batteria necessiti di una nuova ricarica. L’Aspire 5 non ha solo l’autonomia come elemento di punta, l’ottima qualità costruttiva lo rendono uno dei migliori notebook con batteria a lunga durata in circolazione. Monta uno schermo da 15,6 pollici in versione HD o Full HD, il processore, un Intel Core i5-7200U, è affiancato da 8 GB di memoria RAM e di un SSD da 256 GB. La grafica è la Nvidia MX150.

Asus Transformer Mini

Asus Transformer Mini

 

Asus Transformer Mini è un compatto combi notebook/tablet (2-in-1), capace di offrire una lunga autonomia: 6 ore e mezza per la produttività e quasi 8 ore per la riproduzione dei video. I componenti tecnologici e la batteria trovano posto nel display e non penalizzano il peso che si rivela essere di soli 622 grammi. La tastiera fa salire il peso dell’Asus a 865 grammi ma lo rende ugualmente un notebook Windows leggerissimo ed un buon compagno di viaggio. Il dispositivo ha un veloce processore e moduli di raffreddamento presenti nel chassis per abbassarne la temperatura. L’assenza delle ventole garantisce silenziosità. Unico neo: per la ricarica occorrono quasi quattro ore. L’Asus Transformer Mini presenta un processore SoC Intel Atom Z8350 Quad Core con 4 GB di RAM, grafica Integrata Intel HD e schermo touchscreen da 10,1 pollici con risoluzione 1280 x 800 pixel.

Toshiba Satellite Pro A50

batteria notebook Toshiba Satellite Pro A50

Toshiba Satellite Pro A50 offre un’autonomia di 6 ore e sette minuti, mentre per la riproduzione dei video siamo all’incirca sulle 6 ore. Come la maggior parte dei notebook attuali, anche questo dispositivo è dotato di un veloce SSD anziché di un lento hard disk. L’SSD offre una capienza di 119 GB e anche se non è molto apporta benefici all’autonomia, poiché il quantitativo di energia richiesta è molto basso. Anche l’aumento della temperatura non è elevato, a testimonianza che il Toshiba Satellite Pro A50 si scalda lievemente e per di più lavora silenziosamente. Il Toshiba Satellite Pro A50 presenta un display da 15,6 ”, processore: Intel Core i5 7200, Scheda grafica dedicata Integrata, Memoria RAM da 8 GB, Non è touchscreen.

Lenovo ThinkPad X1 Carbon 2017

Lenovo ThinkPad X1 Carbon 2017

Lenovo ThinkPad X1 Carbon 2017 è un notebook molto parsimonioso nell’utilizzo della batteria ed è in grado di lavorare in autonomia per quasi 6 ore, mentre per la riproduzione dei video siamo sulle 5 ore. Presenta una tecnologia muscolosa ed un’alta risoluzione dello schermo. La sua rumorosità è quasi impercettibile mentre per quanto riguarda il livello di riscaldamento: puoi lavorare e tenere comodamente sulle tue gambe il Lenovo ThinkPad X1, la sua temperatura non supera i 22 gradi. Il Lenovo ThinkPad X1 Carbon è un Ultrabook che presenta un display da 14 pollici con 8/16 GB di RAM, scheda video Intel HD Graphics 620, SSD da 256/512 GB, processore Intel Core i5.

Migliori accessori Notebook per il risparmio della batteria

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli