Come possiamo recuperare il nostro telefonino bagnato?

 Ecco i semplici passi da rispettare per avere almeno qualche possibilità di recuperare il tuo telefonino dopo essere caduto in acqua:

  • Rimuovi immediatamente la batteria e la carta sim, eviti così di danneggiare i circuiti interni dell’apparato.Togli anche coperchi, mascherine e tappi vari.
  • Asciugalo e rimuovi quanta più acqua possibile, servendoti di panni e carta assorbente. La scelta più saggia potrebbe essere quella di utilizzare un’aspirapolvere per circa 20 minuti per aspirare l’umidità e l’acqua accumulate all’interno. Evita il Phon poichè tenderà ad asciugare la parte esterna del dispositivo ma contrariamente spingerà l’acqua e l’umidità accumulate più all’interno.

        telefonino in acqua

  • Lascia che il telefonino finisca di asciugarsi. Non farti prendere dalla tentazione di accendere il cellulare per vedere se funziona. Lascialo asciugare a lungo e accendilo solo quando credi che l’acqua sia evaporata completamente. Una soluzione paziente potrebbe essere quella di immergere il telefonino in una busta chiusa con del riso crudo. Il riso ha un ottimo potere deumidificante e lasciare il dispositivo immerso per almeno 2 o 3 giorni potrebbe aiutare a fargli recuperare le sue funzionalità. Altro potere deumidificante ce l’ha il il gel di silice. Il composto si trova solitamente nelle classiche bustine che spesso sono presenti all’interno delle confezioni dei dispositivi elettronici.
  • L’ultima speranza. Se a questo punto il telefonino non dovesse funzionare, prova a inserire il carica batterie dopo aver rimosso la batteria. Se il cellulare funziona, hai bisogno solo di una nuova batteria.

       bustine di silice

Dopo aver seguito scrupolosmaente i passaggi sopra elencati, nel caso avessi problemi con qualche tasto ancora non funzionante, prova dopo aver aperto il dispositivo a pulire i contatti a vista (quelli color dorato) con una gomma non abrasiva, tipo quella da matita e non da biro.

In bocca al lupo

Ciao Fab

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Fabrizio Cannatelli

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *