Come verificare la copertura della rete Wifi in casa

0 Condivisioni

Non sai come verificare la copertura della rete Wifi in casa? Hai difficoltà nella ricezione del segnale e non sai come mappare il Wifi per avere una connessione pulita e senza interferenze? Leggi di seguito e capirai come intervenire.

Nell’utilizzo di un router wireless nelle mura domestiche, le interferenze prodotte dalle vari apparecchiature, quali forni, microonde o altri elettrodomestici, possono interferire negativamente sulla connessione Wifi e quindi sulla velocità di trasferimento dei dati.

Inoltre potrebbero esserci zone della casa che non sono raggiunte dal segnale del vostro router. A tal proposito è possibile verificare la copertura della rete WiFi per individuare le zone che in casa non sono raggiunte dal segnale attraverso un software chiamato Ekahau HeatMapper.

Ekahau HeatMapper

Attraverso tale programma è possibile effettuare una scansione dei nostri ambientie individuare tutte le criticità legate alla connessione wireless. Il software è gratuito, ma per poterlo scaricare è necessario seguire una semplice procedura di registrazione sul sito. Terminata l’installazione su un computer portatile connesso a internet in modalità wireless, possiamo caricare una mappa dell’ambiente oppure partire da uno schema vuoto; quindi dobbiamo spostarci attraverso le varie stanze per dare a HeatMapper la possibilità di costruire la mappa del segnale.

Quando apparirà la finestra principale basta segnalate che avete una piantina e puntare con un clic la vostra posizione sulla mappa (esattamente dove si trova un punto verde). Spostatevi lentamente per l’appartamento e tracciate e cliccate più punti possibili. Completate la tracciatura delle stanze entro 15 minuti e al termine cliccate con il tasto destro sull’immagine visualizzata.

Ekahau HeatMapper e le zone coperte e non

Ekahau HeatMapper vi farà vedere la vostra mappa con zone colorate di verde (ottima ricezione), giallo (ricezione discreta), arancione e rosse (zone senza segnale Wifi). In questo modo avrete una piantina da utilizzare per posizionare il vostro router Wifi nel miglior modo possibile, e là dove la situazione non cambierà, potrete acquistare un ripetitore wireless per potenziare la rete Wifi da mettere nei punti giusti per avere il massimo del segnale.

Avremo così un quadro preciso dell’intero ambiente e individueremo le zone dove il segnale è assente oppure disturbato da qualche apparecchiatura.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.