Clash of Clans: come creare un esercito

Dopo aver visto i primi passi per iniziare a giocare a Clash of Clans, in questo articolo ti spiegherò come creare un esercito in Clash of Clans.

Allo stato iniziale dovresti avere una produzione fiorente di elisir e oro, un Municipio di livello 3 e molti oggetti nuovi acquistabili nel negozio.

Ora che il tuo Municipio  ha raggiunto il livello 3, ci sono più di 30 oggetti disponibili nel negozio, tra questi ci sono collettori di elisir e miniere d’oro supplementari e un intero set per la difesa, anche se non ne avrai bisogno dato che all’inizio del gioco potrai usufruire di uno scudo per 3 giorni  che ti proteggerà dalle minacce nemiche.

Quindi non dovrai fare altro che preoccuparti di capire come creare un esercito in Clash of Clans.

Come creare un esercito in Clash of Clans

Gli edifici chiave in caso di ammassamento delle proprie truppe, sono due: le caserme e gli accampamenti.

Le caserme sono il posto in cui dovrai addestrare le tue truppe per prepararle alla battaglie, gli accampamenti sono il posto in cui le milizie attendono l’ordine per attaccare.

Già nella fase iniziale del gioco dovresti avere una caserma e un accampamento, vale la pena però costruirne una per tipo, in modo da addestrare le unità contemporaneamente e incrementare il tuo esercito.

Clicca, quindi, sulle tue caserme e premi “Addestra truppe”. Avrai solo una unità di fanteria disponibile, mentre gli arcieri, i maghi e i giganti diventeranno disponibili solo quando avrai migliorato le caserme.

Nel frattempo addestra un po’ di barbari. Ogni barbaro costa 25 unità di elisir, ti consiglio di ordinarne 20 e aspettare che ognuno di essi venga addestrato. Quando saranno pronti si posizioneranno vicino al focherello dell’accampamento. A questo punto clicca sull’altra caserma e seleziona “Miglioramento“. Nella schermata che comparirà verranno potenziati la capacità di addestramento e sbloccati gli arcieri.

Quando il miglioramento alla tua seconda caserma sarà completato, non dovrai fare altro che commissionare l’addestramento di 20 arcieri.

Ora che il tuo accampamento è pieno di arcieri e barbari potrai mettere alla prova le loro abilità premendo il pulsante “Attacco“, posto nella parte in basso a sinistra dello schermo.

Evita la partita multiplayer che ti farà perdere lo scudo e concentrati sulla campagna single player. Clicca sull’avamposto dei Goblin e ti verrà mostrato un villaggio che attende di essere attaccato. Vedrai una sottile linea rossa che circonderà l’avamposto nemico, non potrai piazzare truppe all’interno di quella linea. 

Clicca, invece, sul barbaro nella parte bassa dello schermo, e posiziona sei truppe nei pressi dell’ingresso di sinistra dell’accampamento nemico e sei davanti a quello frontale. Se non dovessero bastare per distruggere i cannoni, disponine un altro paio. Distrutte le armi, i tuoi barbari si infileranno nel villaggio per il recupero del bottino. Al termine torna nel tuo accampamento e addestra altre truppe.

Prosegui più che puoi con arcieri e barbari e, se ti accorgi di avere fatto il passo più lungo della gamba, premi il tasto “Termina Battaglia” per concludere la battaglia prima di iniziare a perdere. Tranquillo non perderai nulla, anzi potrai continuare a migliorare gli estrattori di elisir e le miniere d’oro.

Il prossimo passo è quello di cominciare ad acquistare unità difensive. 

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Fabrizio Cannatelli

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *