Come bloccare su Android i siti internet che si aprono da soli

1 Condivisioni

In questo articolo ti spiegherò come bloccare su Android i siti internet che si aprono da soli, uno dei maggiori problemi che gli utenti dotati di smartphone si ritrovano spesso ad affrontare.

Hai da poco acquistato un nuovo smartphone Android e da un po’ di tempo che lo utilizzi ti sei accorto che accedendo ad Internet si aprono finestre pubblicitarie o siti pornografici? Sei sicuro di aver scaricato le app che hai installato dal Play Store di Google? Sei sicuro di non aver manomesso il tuo telefonino installando da altri portali file .apk? Sei sicuro che il redirect accade sia collegandoti via Wi-Fi sia con connessione dati? Sei sicuro che il tutto accade con qualunque browser?

Se sei certo di tutti i passi sopra descritti e ti ritrovi ad avere pagine che si aprono da sole, continua a leggere per scoprire come bloccare su Android i siti internet che si aprono da soli.

pagine pubblicitarie che si aprono da sole

Il più delle volte i redirect su Android nella navigazione delle pagine Web, avvengono quando ci si connette ad un router hackerato, sul quale sono stati modificati i DNS per puntare a server che reindirizzano verso contenuti pornografici o pagine dalle quali scaricare malware.

Il fatto che ciò possa accadere durante la navigazione 3G fa pensare che possa trattarsi di un malware annidatosi in Android (magari sotto le spoglie di un’innocua app) probabilmente per aver tappato su uno dei banner visualizzati durante la navigazione.

Per verificare nel tuo smartphone che non ci siano app malevoli è possibile eseguire una scansione con una serie di tool e antivirus.

redirect Virus Android

Tra i molti consiglio il tool AirPush Detector che con una veloce scansione segnala la presenza di app sospette. Una volta individuate, sarà possibile procedere alla loro disinstallazione. In abbinamento ad AirPush Detector, che purtroppo non riconosce tutto, è possibile installare un buon antivirus come Kaspersky Internet Security (non compatibile con tutti i dispositivi Android) o Eset Mobile Security & Antivirus, entrambi scaricabili da Play Store.

Un’altra soluzione è provare ad eseguire il reset dello smartphone alle impostazioni di fabbrica. Se però nemmeno questa soluzione ha avuto esito positivo, il problema potrebbe dipendere dai siti visitati. E’ probabile che sul server Web, che ospita il sito, sia presente un malware che esegue il redirect delle pagine visitate e che i DNS usati dall’hoster siano hackerati oppure che il sito sia affiliato con servizi di advertising troppo “aggressivi“. Questi ultimi, riconoscendo lo user agent (identificativo) del browser mobile, potrebbero mostrare banner e pubblicità ad hoc che invece non sono visualizzabili su PC. In questi casi, occorre prima di tutto, segnalare il problema al gestore del sito, affinché possa porvi rimedio.

come bloccare le pagine che si aprono da sole

Nell’attesa puoi decidere di evitare di navigare nel sito incriminato oppure installarti un’app per bloccare popup e banner invasivi, come Adblock Plus, che di recente ha rilasciato una versione open-beta del suo primo browser Web.

Per installare la versione open-beta del browser Adblock non dovrai fare altro che entrare nella community di Google+ e diventare beta tester.

Un’altra soluzione testata con cui ho risolto, permettendomi di bloccare su Android i siti internet che si aprono da soli, è quella di installare l’app del proprio operatore telefonico e verificare la presenza di Servizi digitali attivi.

si aprono pagine pubblicitarie da sole

Nel mio caso ho aperto l’app My Vodafone (il mio operatore telefonico è Vodafone) e scelto nel menu a comparsa, cliccando sull’icona in alto a sinistra, quella con le righe orizzontali, la voce Soddisfatti o Rimborsati > Servizi Digitali. Nella schermata successiva ho cliccato sul pulsante verde “Verifica i Servizi digitali attivi” (attenzione potrebbe chiederti il login al servizio), il cui scopo è quello di individuare i servizi in abbonamento SMS a pagamento su smartphone. La scansione effettuata dal servizio di My Vodafone non ha rilevato nessun servizio digitale attivo ma stranamente da quel giorno in poi non si sono più verificati redirect su Android nella navigazione delle pagine Web. Provare per credere.

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.