Come vedere siti bloccati

Tantissimi i siti che quotidianamente vengono oscurati perché violano le leggi sul diritto d’autore. Si tratta soprattutto di servizi in cui è possibile vedere gratuitamente film e serie TV in streaming oppure scaricare riviste, software, eBook e tanto altro. In questo articolo ti svelerò come vedere siti bloccati in Italia.

La maggior parte di questi siti sono dislocati in Paesi dove le forze di polizia non hanno la giurisdizione per intervenire e bloccare a monte il sito.

Quindi anche quando uno di questi siti viene bloccato, di fatto continua ad esistere. Il fatto è che ai provider è imposto di bloccarne l’accesso, per cui l’ingresso agli IP italiani non è consentito.

Come vedere i siti bloccati in Italia

Il modo più semplice per vedere siti bloccati è cambiare i DNS predefiniti del provider.

Esistono servizi di streaming, ad esempio, che possono essere utilizzati ricorrendo solamente al VPN (Virtual Private Network). Alcune di queste sono configurabili direttamente dal browser con l’installazione dell’estensione chiamata Unlimited Free VPN – Hola per Chrome.

Unlimited Free VPN

Per utilizzarla devi cliccare sull’icona posta accanto alla barra degli indirizzi e scegliere il servizio a cui vuoi accedere. Verrà mostrata la nazione da cui è stato annullato il collegamento. Cliccando sulla bandiera potrai modificare il Paese.

In alternativa esistono ZenMate sempre per Chrome o FoxyProxy per Firefox.

FoxyProxy

Esistono, però, anche dei client VPN installabili su PC che permettono di accedere a qualsiasi sito senza limitazioni. Le migliori VPN sono quasi tutte a pagamento, mentre quelle gratuite sono di solito limitate al numero di server cui è possibile connettersi e nella velocità di trasferimento dati.

Discorso a parte merita SoftEther. Si tratta di un progetto giapponese basato su una rete di server forniti da volontari. Chi usa questo servizio non solo può navigare sul Web superando qualsiasi censura, ma può contribuire all’espansione della rete.

Fabrizio Cannatelli

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *