Chrome Remote Desktop per il controllo remoto del PC

0 Condivisioni

Chrome Remote Desktop permette il controllo remoto del PC ed è un’estensione gratuita di Chrome.

Se abbiamo bisogno di collegarci in remoto ad un computer, ad esempio per fornire assistenza ad un amico, esistono diverse soluzioni, tra cui l’efficientissimo TeamViewer.

Chrome Remote Desktop

Pochi sanno però che è anche possibile ottenere lo stesso risultato in maniera veloce e senza installare nessun software pesante utilizzando semplicemente Chrome.

Installiamo l’estensione Chrome Remote Desktop su entrambi i computer scaricandolo dal Google Market Place. La funzione di controllo remoto sarà accessibile dalla pagina chrome://apps, facendo clic sull’icona etichettata come Chrome Remote Desktop.

Sul computer da controllare premeremo il pulsante Condividi nella sezione Assistenza Remota per avviare la generazione di un codice di accesso. Dal PC “controllante“, invece faremo clic su Accesso, sempre nella sezione Assistenza Remota, e inseriremo il codice di cui sopra.

Codice Accesso Chrome Remote desktop

Dopo qualche istante, avremo il controllo completo del desktop del computer remoto. Attraverso il mouse e la tastiera del nostro PC potremo comandare tutto. Più rapida sarà la connessione ad Internet e più tranquillo sarà il controllo del PC da remoto. Per interrompere la connessione basterà premere il pulsante Interrompi condivisione.

Chrome Remote Desktop funziona sui sistemi operativi Windows XP, 7 e 8, su Mac OS X 10.6 e successivi e su Linux, per scaricarlo clicca su questo link.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Non esitate a lasciare le Vostre impressioni o a porre domande.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.