La chiavetta USB blocca l’avvio del sistema? Ecco come risolvere

6 Condivisioni

Inserendo la chiavetta USB si blocca il PC? Immagino che ti sarà capitato tante volte scoprire che lasciando la chiavetta USB collegata in una porta il PC non si sia avviato. Rimuovendola si riaccende il PC e tutto funziona come prima.

In questa guida ti svelerò perché la chiavetta USB blocca l’avvio del sistema e come risolvere il problema.

chiavetta USB blocca il PC

La causa del blocco dipende dalle impostazioni di avvio regolate dal BIOS o UEFI del computer. In questo specifico caso il boot è sicuramente configurato per lanciare prima la periferica USB connessa. Non trovando un sistema operativo o una partizione di ripristino si blocca. Rimuovendo la pendrive il sistema passa alla seconda scelta che sarà sicuramente l’hard disk.

La chiavetta USB blocca l’avvio del sistema? Ecco come risolvere

Per risolvere il problema è consentire al PC di avviarsi anche con una pendrive attaccata alla porta USB, devi entrare nel BIOS/UEFI.

Per farlo avvia il computer e premi subito sui tasti Canc o F2.

Bios PC

Una volta nel BIOS, spostati nel menu che riguarda la sequenza di avvio, di solito viene chiamato BOOT, anche se dipende dal modello BIOS/UEFI montato nel computer.

Boot sequence

avviare PC con hard disk

Dopo averlo trovato, sposta la periferica USB, con le frecce della tastiera, al terzo o quarto posto e metti l’hard disk primario al primo posto.

avviare PC con USB drive

Salva la configurazione premendo su F10 e riavvia il PC.

Noterai che al riavvio, anche lasciando la chiavetta USB collegata verrà avviato il sistema operativo memorizzato nel disco fisso.

Nel caso avessi bisogno di reimpostare il lancio primario da un CD/DVD o da una periferica USB, effettua i passaggi sopra descritti riportando in testa all’elenco il dispositivo da attivare per primo.

6 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli