Cos’è una VPN e a cosa serve

Sei una persona che per lavoro o divertimento è spesso fuori casa? Magari le città che ti stanno ospitando mettono a disposizione un Wi-Fi gratuito ma non sei sicuro se collegarti o meno? Purtroppo, il rischio di incorrere in malintenzionati o virus quando ci si connette alle reti pubbliche è un problema non da poco.

Affinché tu possa limitare i danni, e in alcuni casi eliminarli del tutto, puoi affidarti a una soluzione veloce ed efficace a prova di bambino: una connessione VPN. Avrai sentito parlare mille volte di questo termine e le pubblicità ti avranno spinto nel cercare qualche informazione in più.

Questa tecnologia consente in pochi click di proteggere la connessione nascondendo l’indirizzo IP del tuo dispositivo e localizzandolo ovunque desideri. Nelle prossime righe analizzeremo meglio questo tema consigliandoti anche qualche soluzione valida per valorizzarne al meglio le potenzialità.

Indice

Perché utilizzare una VPN

connessione vpn

Prima di sperimentare una tecnologia nuova è importante che analizzi i vantaggi per comprendere se possa essere adeguata alle tue esigenze. Sebbene i software VPN siano sempre più popolari è opportuno approfondirne i benefici e farti un’idea più chiara.

  • Navigazione anonima: uno dei vantaggi più importanti di una connessione VPN è la sua capacità di consentirti una navigazione completamente anonima. Tale dinamica avviene grazie al fatto che il tuo indirizzo IP non sarà pubblico ma verrà filtrato dal server VPN. Questo beneficio risulta funzionale quando il software VPN scelto non conserva i file di registro ma anzi li cancella immediatamente dopo la navigazione. Una VPN pubblica, per esempio, conserva il registro dei dati.
  • Geolocalizzazione: avrai sicuramente sentito parlare del fatto, che puoi, comodamente seduto sul tuo divano in Italia, osservare le serie TV americane. Questo può avvenire solo grazie all’utilizzo di una connessione VPN, attraverso la simulazione del tuo indirizzo IP ovunque desideri nel mondo è possibile accedere ai contenuti dei Paesi desiderati. Le VPN bypassano i blocchi geografici e ti consentono grande ecletticità.
  • Firewall: un software VPN può bypassare anche i Firewall, sebbene sia un’informazione rilevante ti anticipiamo solo che se, per esempio, la connessione internet della tua università ha un blocco su Netflix o su alcuni contenuti, con una VPN puoi facilmente bypassarli.
  • Sicurezza massima: la grande popolarità delle reti VPN nasce dalla possibilità di stabilire una connessione sicura. Le reti pubbliche sono sempre irte di malintenzionati e grazie a questa tecnologia potrai veicolare i file e le tue informazioni in modo sicuro grazie proprietario.
  • Stabilità: benché il meccanismo di controllo sicuro di una rete VPN evidenzi un leggero incremento di latenza, è oggettivamente un vantaggio quello di poter contare su una stabilità di connessione impareggiabile. Il download e soprattutto lo streaming risulteranno sempre costanti e senza picchi anomali.

I vantaggi evidenziano come le applicazioni pratiche siano praticamente infinite, ma quali sono i software a cui affidarsi? I software migliori sono ovviamente quelli che ti garantiscono tutti questi vantaggi al massimo delle loro potenzialità.

Come si usa una connessione VPN

In teoria una connessione VPN sembra estremamente utile, ma come si usa nel concreto? Se non hai mai sperimentato una VPN e non hai idea di come cominciare è giunto il momento di esaminare i tre passaggi fondamentali: abbonamento, download e attivazione.

  • Abbonamento: la prima mossa è quella di scegliere il provider VPN che reputi migliore e abbonarti al loro servizio, nelle prossime righe prenderemo come riferimento SurfShark per la sua completezza. Questo software in particolare è molto semplice da utilizzare oltre che da configurare. Puoi però optare anche per una soluzione gratuita, ma ti sconsigliamo assolutamente di farlo per non incorrere in limiti di velocità e soprattutto di affidabilità. Se cerchi sicurezza e anonimato, visita questa pagina.
  • Download: il secondo passaggio consiste nell’effettuare il download dell’app VPN o del plug-in VPN per PC. Nell’abbonamento avrai ricevuto un account e una password con cui accedere, mi raccomando scarica il software dal sito ufficiale.
  • Attivazione: terzo e ultimo passaggio consiste nell’attivazione dell’app VPN. Avvia il software e prima di cliccare sul pulsante Connetti al centro, il programma ti chiederà di scegliere la nazione dove effettuare la connessione. A questo punto sarai protetto dal tunnel della VPN e potrai navigare in serenità.

I protocolli VPN

rete vpn

Come ogni tecnologia, anche le VPN, basano il loro funzionamento su protocolli ben definiti. Sebbene possa risultare un po’ tedioso spiegare nel dettaglio tutti i protocolli, cercheremo di sintetizzare nel modo più chiaro possibile.

L’invulnerabilità dei tunnel creati dai server VPN è data dai protocolli di cifratura, questi camuffano letteralmente i dati originali e li cifrano in modo che solo il destinatario possa decifrarli. Come è facile dedurre è possibile interfacciarsi con un’infinità di protocolli, ognuno con pregi e difetti. I più importanti sono: PPTP, IPsec, SSTP, IKEv2 e OpenVPN.

Quando devi proteggere dei dati molto importanti sono consigliati i protocolli OpenVPN e IKEv2, questi nello scambio dati sono i più sicuri e gestiscono le informazioni con grande velocità.

Come si configura una VPN

server vpn

Sebbene i programmi per VPN non richiedano una eccessiva conoscenza dell’ambito informatico, dovrai comunque effettuare una piccola configurazione iniziale per ottenere il risultato migliore per le tue esigenze. Vediamo come configurare una VPN.

  1. Scarica e installa l’app o il software e avvia la VPN dal tuo smartphone, tablet o PC. Fortunatamente i software più recenti si adattano a qualsiasi tipologia di interfaccia e sistema operativo.
  2. Apri l’app e recati nella sezione Importazioni e configurazione, qui dovrai inserire il protocollo che vuoi utilizzare e il server a cui vuoi connetterti.
  3. Scegli uno dei due protocolli precedentemente elencati e seleziona il Paese da cui, o per meglio dire in cui, vuoi connetterti.

Non è stato difficile vero?

Differenza tra VPN gratis o a pagamento

Come ti abbiamo anticipato nelle righe precedenti, puoi scegliere un servizio VPN a pagamento o gratuito. Sebbene il costo nullo di un servizio VPN possa risultare interessante, nell’atto pratico si notano tutte le difficoltà nell’utilizzarlo rispetto a un servizio a pagamento. Oltre alla già citata possibilità di eliminare i file di registro, un servizio a pagamento ha tantissimi altri vantaggi, vediamoli più nel dettaglio.

  • Sicurezza: il tunnel creato da un server VPN a pagamento evita il protocollo PPTP supportato dalla gran parte dei dispositivi, ciò incrementerà la sicurezza esponenzialmente.
  • Assistenza: se un giorno dovessi avere problemi con un servizio VPN gratuito sarai solo in mezzo al deserto, mentre una VPN a pagamento ha un servizio migliore non solo nell’assistenza ma anche nella qualità complessiva delle operazioni informatiche.
  • Privacy: benché il termine VPN in molti casi possa essere sinonimo di privacy, sarebbe più corretto dire che una VPN in abbonamento sia sinonimo di privacy. L’importanza della cancellazione dei dati di registro, lo ripeteremo fino allo sfinimento, è una caratteristica fondamentale per proteggere il tuo indirizzo IP.

Alternative alla VPN

Ti sarai chiesto quali sono le vere alternative tecnologiche alla VPN vero? In realtà più che alternative esistono software che inglobano quella stessa tecnologia e la convergono verso il mondo aziendale. I software alternativi sono, infatti, dedicati alla gestione della sicurezza aziendale basando il loro funzionamento sull’accesso in remoto. Se non hai necessità aziendali legate alla comunicazione sicura in remoto, i software VPN sono la soluzione migliore e di sicuro affidamento per privacy e sicurezza informatica.

Iscriviti al nostro canale Telegram

Fabrizio Cannatelli

Autore e Founder di Informarea, sono un appassionato di informatica e tecnologia da sempre. La voglia di comunicare e di condividere sul Web le mie curiosità e le mie conoscenze, mi ha spinto a lanciarmi nel progetto di questo sito. Nato un po' per gioco e un po' per passione, oggi è diventato una grande realtà.

Approfondimenti