Come dividere file di grandi dimensioni

Capita di trovarsi nella necessità di dover suddividere un file di grandi dimensioni in quanto bisogna salvarlo su supporti di dimensioni limitate. Ecco una guida su come dividere file di grandi dimensioni per ottenere spezzoni più piccoli e maneggevoli.

Supponiamo per esempio che tu debba allegare un file ad un messaggio di posta elettronica, ma il file è troppo grande per essere inviato tramite il server di posta. Oppure desideri copiare un file sull’unità USB ma la dimensione del file supera il limite consentito dalla chiavetta USB. Per risolvere questo problema, l’unica soluzione è dividere il file di grandi dimensioni in file più piccoli (tecnica che prende il nome di chunk), in modo tale che tu possa allegarli ai messaggi di posta elettronica o copiarli su una chiavetta USB.

Per recuperare il file originale, basterà aprire questi file più piccoli utilizzando qualsiasi software Zip.

Indice

Come dividere file di grandi dimensioni con 7-Zip

dividere un file

Un ottimo programma gratuito per dividere file di grandi dimensioni in file più piccoli è 7-Zip. Si tratta di un software di compressione open source per Windows, semplice, gratuito e potente.

Per scaricarlo puoi andare sul sito ufficiale e a seconda della versione di Windows 10 che possiedi (32 o 64 bit) cliccare sul link Download per scaricarlo sul tuo computer.

Al termine del download del file .exe, cliccaci sopra due volte e poi sul pulsante Install per avviare l’installazione di 7-Zip. Completato il processo premi sul pulsante Close.

Clicca poi col tasto destro del mouse sul file che vuoi suddividere e nel menu che appare, seleziona 7-Zip > Aggiungi all’archivio.

split file

Nella finestra Aggiungi all’archivio assegna un nome al file e specifica dove vuoi che venga salvato, cliccando sul pulsante con i tre puntini (…). Nel caso non dovessi specificare un percorso, il file verrà salvato nella stessa cartella dove è allocato l’originale.

dividere un file

In Formato dell’archivio, seleziona nel menu a tendina la voce Zip.

Nel campo Suddividi in porzioni (dimensione in byte) definisci il limite di dimensione del file. Per specificare i MB devi aggiungere al numero la lettera M. Ad esempio 5M corrispondono a 5 MB, mentre 2000M corrispondono a 2 GB.

Per sicurezza puoi anche inserire una password inserendone una a tua scelta nei due campi Inserisci password e Reinserisci password.

Clicca sul pulsante OK e attendi il completamento.

spezzare file

Al termine vedrai un file di grandi dimensioni suddiviso in nuovi file Zip più piccoli con le dimensioni limitate, così come sono state da te definite. Nel nostro caso abbiamo ottenuto 8 file zip da pochi megabyte.

Per ottenere il file originale di questi file Zip, dovrai cliccare col tasto destro del mouse sul file 001 e selezionare 7-Zip > Apri > Zip.

spezzare un file

Il programma 7-Zip aprirà il file originale che potrai estrarre cliccando sull’icona Estrai e nella finestra successiva premendo il pulsante OK.

split file mac

Se in alternativa al formato Zip, scegli 7Z puoi spuntare la voce Crea archivio auto-estraente e avere a disposizione un file exe da lanciare per ottenere il file originale.

Come unire file con HJSplit

split files

Nel caso volessi unire i file suddivisi con 7-Zip con un altro programma di compressione, puoi usare WinRAR, ma dovrai necessariamente installare HJSplit.

Dopo averlo installato avvia il file hjsplit.exe e vai nella cartella dove ci sono i pezzi del file da ricomporre. Clicca poi sul pulsante Join di HJSplit e poi su Input file. Seleziona il primo pacchetto (quello con il numero 001) per la ricostruzione e premi sul pulsante Start.

Attendi il completamento del lavoro di ricomposizione e al termine cancella i numerosi file piccoli, ma conserva quello completo.

HJSplit consente non solo di ricongiungere ma anche di fare a pezzi file ZIP, AVI ed EXE.

Altri programmi per dividere file di grandi dimensioni

GSplit (Windows)

split windows

GSplit è un’applicazione gratuita, valida alternativa a 7-Zip, che consente di dividere file di grandi dimensioni in piccoli  pezzi più o meno numerosi. E’ semplice da usare e funziona soltanto su Windows. Per utilizzare questo software non dovrai fare altro che installarlo sul tuo computer e, dopo averlo avviato, selezionare il file da dividere cliccando su Split file, impostare la priorità del processo e le dimensioni massime di ogni pezzo. Tra i File Splitter è sicuramente uno dei migliori. Per riassemblare il file diviso non dovrai utilizzare nuovamente il tool, in quanto GSplit genera un file eseguibile che se avviato riunisce nuovamente tutti i pezzi in automatico rigenerando il file originale. E’ disponibile anche in versione portabile per drive USB.

Keka (macOS)

hjsplit italiano

Keka è un programma gratuito per macOS in grado di gestire file zip, RAR o 7Z, ma anche di dividerli. Dopo averlo scaricato avvialo e seleziona uno dei formati nella barra in alto, tra 7Z, Zip, Tar, GZip e Bzip2 corrispondente al tipo di file che vuoi dividere. In corrispondenza della voce Divisione. specifica le dimensioni che dovrà avere ciascun file e infine indica se vuoi proteggere i file con una password. Al termine verrà creato un archivio suddiviso in diverse parti che contengono le informazioni del file che hai inserito.

Alternativa a Keka è Split&Concat, un altro programma per separare o unire due o più file.

File Split (online)

software split

File Split è un servizio gratuito online che permette di splittare o dividere grossi file in più parti solo nei formati CSV o TXT. Per usarlo, non devi fare altro che collegarti al sito e premere sul tasto Sfoglia per caricare il file da dividere e impostare i parametri How many header lines (quante righe vuoi inserire dal file originale) e Cut file after every (taglia il file dopo un certo numero di righe). Premi su Split it! e il gioco è fatto. Al termine del processo potrai scaricare i frammenti creati e condividerli con chi vuoi.

Valida alternativa a questo servizio online è lo Split files online di PineTools, il quale divide file di qualsiasi formato.

Conclusioni

La suddivisione dei file potrebbe risultare utile se vuoi custodire o proteggere un file segreto. Oggi esistono molti servizi online come WeTransfer che permette gratuitamente di inviare file di grosse dimensioni mantenendo la tua privacy.

Al tempo stesso puoi sfruttare l’utilizzo di chiavette USB. Ma fai attenzione se ti accorgi che un file di molti GB non viene caricato, è perché Windows 10 ha la brutta abitudine di proporre la  formattazione per le chiavette USB come FAT32. Questo file system non permette l’uso di file più grandi di 2 GB. Puoi quindi formattare la tua chiavetta USB con il file system NTFS, che non ha questa limitazione, ma in compenso ne ha altre: mentre una chiavetta formattata con FAT32 può essere letta da qualsiasi sistema operativo, quella con NTFS può essere letta da computer con Windows (su macOS o Linux non verrà letta).

Ecco allora che l’utilizzo di 7-Zip potrà aiutarti a consegnare file di grandi dimensioni, scompattandolo, anche a chi non ha un sistema operativo Windows attraverso l’utilizzo di una chiavetta FAT 32.

Per approfondimenti dai un’occhiata a questa guida: Come risolvere l’errore il file è troppo grande per il file system di destinazione.

Iscriviti al nostro canale Telegram

Fabrizio Cannatelli

Autore e Founder di Informarea, sono un appassionato di informatica e tecnologia da sempre. La voglia di comunicare e di condividere sul Web le mie curiosità e le mie conoscenze, mi ha spinto a lanciarmi nel progetto di questo sito. Nato un po' per gioco e un po' per passione, oggi è diventato una grande realtà.

Approfondimenti