Monitoriamo Facebook con Google Analytics

0 Condivisioni

La funzione Insight è sicuramente lo strumento più professionale per monitorare tutto ciò che accade nella propria pagina di Facebook.

Chi lo desidera, tuttavia, può anche integrare alcune informazioni statistiche in Google Analytics (naturalmente serve un account da creare in www.google.it/analytics). Non aspettiamoci però grandi informazioni: il codice proposto è in grado di monitorare il numero di visitatori, le pagine visualizzate, i visitatori unici e qualcos’altro. E’ comunque un ottimo sistema sia per un confronto con i dati rilevati da Facebook, sia per estendere alcune funzioni di Analytics al Social Network.

Segui Informarea su Telegram

Ecco pochi semplici passaggi per avere in Google Analytics le statistiche sulle visite della nostra pagina personale di Facebook.

Apriamo il browser alla pagina http://ga.webdigi.co.uk, qui riempiamo le caselle con il numero del nostro account Analytics e con l’indirizzo e il titolo (scritto a piacere) della pagina Facebook da monitorare.

Clicchiamo su Generate Code e copiamo il link proposto nel campo di testo più basso.

Nella pagina di www.tinyurl.com/sfbml dedicata alle app di Facebook facciamo clic su Modifica Pagina, individuiamo l’applicazione Fbml, facciamo click su Modifica e incolliamo il codice copiato al passo precedente salvando le modifiche.

 

Torniamo sulla nostra pagina Facebook e clicchiamo su Modifica Pagina, individuiamo la voce Prima Scheda visualizzata e invece di bacheca scegliamo la voce FBML per creare la nostra Landing Page.

Da adesso in poi si potranno monitorare in Analytics le visite alla propria pagina Facebook.

Segui Informarea su Telegram

Fabrizio Cannatelli

Autore e fondatore di Informarea, sono un appassionato di informatica e tecnologia da sempre. La voglia di comunicare e di condividere sul Web le mie curiosità e le mie conoscenze mi hanno spinto a lanciarmi nel progetto di questo sito. Nato un po' per gioco e un po' passione, oggi è diventato una grande realtà.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.