Come bloccare l’accesso ai siti dal PC

Vuoi impedire l’accesso ad un sito Web dal tuo computer? Se vuoi utilizzare oltre a Mozilla Firefox altri browser come Chrome, Internet Explorer o Edge e bloccare accesso ai siti dal PC, esiste un modo per farlo senza dover installare software di terze parti.

Se hai alcuni minuti di tempo libero ti consiglio di leggere questo articolo perché ti racconterò come bloccare accesso ai siti dal PC in pochi e semplici passaggi. La soluzione c’è e per applicarla non devi necessariamente essere un esperto di informatica, ti basterà seguire con attenzione quello che sto per dirti.

Come bloccare accesso ai siti Web dal tuo PC

La prima cosa da fare è modificare il file hosts di Windows che troverai nel percorso c:\Windows\System32\drivers\etc.

La funzione del file hosts è quella di rendere più veloce la navigazione memorizzando la corrispondenza tra indirizzi IP e domini. In questo modo non sarà necessario interrogare il server DNS, che normalmente si occupa di questa operazione.

Eliminando un passaggio, la connessione risulterà molto più rapida.

COME BLOCCARE ACCESSO AI SITI DAL PC

Apri il file hosts e, per bloccare accesso ai siti dal PC, avvia il programma Blocco Note con permessi amministrativi.

 Come bloccare accesso ai siti dal PC

Scrivi Blocco Note o notepad nella barra di ricerca di Windows e seleziona il programma con il tasto destro del mouse. Dal menu che appare scegli Esegui come amministratore.

apri notepad - Come bloccare l'accesso ai siti dal PC

Nella finestra Apri, spostati nella cartella etc e imposta Tutti i file (*.*). Vedrai comparire diversi documenti, tra cui il file hosts. Aprilo e scorri fino alla fine dei cancelletti (#). Inserisci l’indirizzo IP 127.0.0.1 e l’indirizzo del sito da bloccare.

Ad esempio 127.0.0.1  www.facebook.com.

Come bloccare accesso ai siti dal PC

Riavvia il PC. In questo modo ogni volta che un browser proverà ad accedere a quel sito, il file hosts lo rimanderà ad una risorsa locale che non esiste.

Per ripristinare l’accesso al sito bloccato, ti basterà cancellare le righe aggiunte e salvare nuovamente il file hosts.

LEGGI ANCHE: Come bloccare su Android i siti internet che si aprono da soli

Nel caso tu voglia reindirizzare un sito Web verso un altro sito, ad esempio verso Google, puoi inserire, digitandolo sempre nel file hosts, l’indirizzo IP di Google e subito dopo l’indirizzo Web del sito in questione.

Ad esempio 74.125.236.72  www.facebook.com

LEGGI ANCHE: Come scoprire indirizzo IP sito Web

COME BLOCCARE ACCESSO AI SITI DAL PC CON HOSTMAN EDITOR

Per evitare di fare danni puoi anche utilizzare un software di terze parti come HostMan Editor. Si tratta di un programma con interfaccia elegante e intuitiva che consente la gestione del file hosts.

HostMan Editor

Nella schermata principale il pulsante Add, permette di inserire i siti che desideri bloccare. Devi solo mapparli nell’host locale.

Con HostMan Editor puoi aggiungere, eliminare o disattivare qualsiasi sito, anche quelli potenzialmente più pericolosi.

Se invece vuoi bloccare alcuni siti da tutti i dispositivi che si collegano attraverso una LAN, devi agire nelle impostazioni del router. In base al modello che hai a disposizione, la voce da abilitare cambia. In genere devi dare uno sguardo sotto il menu URL Filtering.

COME BLOCCARE ACCESSO AI SITI DAL MAC

Se possiedi un Mac, puoi modificare il file hosts su Mac OS X attraverso due modalità: app Text Edit oppure tramite Terminale.

Per modificare file hosts su Mac OS X devi aprire Text Edit e andare nella cartella “private/etc/hosts“. Come per Windows, anche su Mac OS X l’hosts risulta bloccato. Dovrai necessariamente crearti una copia.

Per farlo fai tasto destro sull’hosts originale e fai una copia. Modifica il file e salvalo sostituendo il vecchio file hosts con quello nuovo.

Il secondo metodo che puoi utilizzare per modificare il file hosts su Mac OS X è attraverso il Terminale. Nell’editor del Terminale digita nano /private/etc/hosts. Una volta aperto il file hosts, modificalo con le stesse informazioni contenute nell’hosts di Windows e al termine premi CTRL+X per salvare e chiudere il file.

In alcuni casi potrebbe essere richiesta la password di root, potrai risolvere digitando sudo nano /private/etc/hosts.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


Fabrizio Cannatelli

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *