Piattaforme e App: Come iniziare a fare Trading Online

0 Condivisioni

Il trading online è un’attività che consente di ottenere potenzialmente dei profitti speculando sui mercati finanziari. In parole semplici, consiste nel comprare e vendere attività finanziarie con l’obiettivo di generare profitti.

Oggi, grazie alle moderne applicazioni messe a disposizione dai broker è possibile investire sui mercati finanziari anche da smartphone. I vantaggi sono molteplici. Per prima cosa non è più necessario essere in ufficio davanti ad un pc ma, al contrario, si può investire da qualsiasi posto in cui si abbia una connessione internet.

Segui Informarea su Telegram

Le moderne app, infatti, permettono di controllare i grafici in tempo reale dei vari asset e di inserire gli ordini di acquisto e/o vendita. Insomma una piccola rivoluzione che ha determinato un passaggio storico trasformando gli investimenti finanziari da appannaggio esclusivo dei grandi gruppi bancari ad un qualcosa di potenzialmente accessibile a tutti.

Questo, ovviamente, non vuol dire che il trading sia semplice e sicuro. Al contrario si tratta di un qualcosa di estremamente complesso che richiede un’adeguata preparazione per poter essere gestito in maniera efficace. Quindi scordiamoci guadagni facili, nel mondo della finanza tutto è complesso e serve una forte preparazione. Detto questo, cerchiamo di capirci qualcosa di più sull’argomento.

Trading online per principianti: le opinioni

Trading online per principianti

Il trading online è quindi un’attività adatta ai principianti o no? Le opinioni in merito sono tante e contrastanti.

La grande disinformazione che ruota attorno all’argomento porta molte persone ad iniziare col trading online in maniera superficiale e frettolosa. La conseguenza è che la maggior parte di questi finiscono inevitabilmente con il perdere i propri soldi in poco tempo, additando il trading come una truffa.

Un principio che deve essere ben chiaro prima di cominciare ad investire è che non esistono modi per fare soldi facili, quindi il trading online non farà diventare gli utenti milionari da un giorno all’altro ma, al tempo stesso, non è nemmeno un’attività truffaldina.

Tutto è nelle mani del trader e dipende da lui.

Senza dubbio, è bene adottare alcuni accorgimenti per evitare di imbattersi in truffe o eseguire operazioni che comportano un’inevitabile perdita di denaro.

Tra questi, ricordiamo i più importanti:

  • Affidarsi a piattaforme autorizzate e regolamentate
  • Scegliere piattaforme gratuite o con costi di commissione minimi
  • Diffidare da chi promette guadagni stellari senza il minimo sforzo
  • Studiare, formarsi e investire consapevolmente e responsabilmente.

Il modo più semplice per operare sui mercati con il trading è quello di affidarsi alle piattaforme di trading online CFD, soprattutto per chi è agli inizi e vuole cominciare ad investire un piccolo capitale. CFD è l’acronimo di contratto per differenza, ovvero un contratto stipulato con un broker in cui viene scambiato il prezzo di acquisto e di vendita di uno specifico asset.

Il guadagno è dato dalla variazione dei prezzi: i CFD sono strumenti derivati e il loro valore è determinato dall’andamento dell’asset sottostante (un titolo, un indice, delle materie prime ecc.).

Di conseguenza, è possibile guadagnare anche se il suo valore è al ribasso.

Per chi si approccia al trading per le prime volte, è consigliabile scegliere una piattaforma che metta a disposizione dell’utente un conto demo gratuito. Iniziare ad investire in modalità demo, infatti, è il modo migliore per testare tecniche e strategie di trading senza correre il rischio di perdere soldi reali.

Le piattaforme di trading online

Quando si è alle prime armi, è necessario scegliere con attenzione la piattaforma sulla quale operare. Uno dei requisiti fondamentali che deve avere, è di essere rigorosamente autorizzata e regolamentata, al fine di tutelare il cliente sotto ogni punto di vista.

Investire con broker non regolamentate può comportare il rischio di truffe e quindi di perdere il proprio denaro. Di conseguenza, è indispensabile orientarsi verso piattaforme di trading che dispongano delle dovute licenze rilasciate da enti di controllo come la CONSOB o la CySEC.

Vediamo di seguito le tre piattaforme più amate dagli utenti per la loro affidabilità e per i servizi che offrono.

eToro

eToro è considerata una delle migliori piattaforme di social trading al mondo. Il social trading è un servizio di supporto che il broker offre agli utenti, per aiutarli a muovere i primi passi nel trading.

Come in una sorta di social network, gli utenti hanno la possibilità di fare community, di interagire tra di loro per scambiarsi consigli e, a vantaggio dei principianti, di copiare automaticamente le mosse dei trader più esperti.

Questa tecnica non solo permette di garantirsi dei guadagni certi ma aiuta i traders alle prime armi a capire quali sono le migliori strategie da adottare. Inoltre, la piattaforma può essere utilizzata anche in modalità demo gratuita e illimitata.

Investous

Investous è una delle piattaforme preferite dagli utenti, soprattutto principianti, per due motivi: è completa, semplice ed intuitiva ed offre ai suoi utenti corsi di trading gratuiti ed efficaci, scaricabili sul proprio pc in formato ebook. Inoltre, dopo l’iscrizione, tutti gli utenti hanno diritto ad una consulenza telefonica iniziale con degli esperti del settore.

Fiore all’occhiello di questo broker è il servizio di notifiche di trading: gli utenti ricevono regolarmente delle notifiche in merito alla situazione di mercato per orientarsi nella scelta degli investimenti da fare.

Iq Option

Come le due precedenti, anche Iq Option è una piattaforma autorizzata e regolamentata, completamente gratuita, senza commissioni e con la possibilità di usufruire di un conto demo illimitato.

Un ulteriore vantaggio è determinato dal fatto che il deposito minimo richiesto per iniziare a fare trading è di soli 10 euro, così anche i più timorosi possono operare senza il rischio di perdere tanti soldi.

Segui Informarea su Telegram

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli