Instagram: più social, meno privacy?

90 milioni di utenti ed un potenziale enorme da sviluppare: questo è Instagram, famosa app per smartphone e dispositivi mobili (con sistema operativo iOS o Android), che da ieri è sbarcata anche sul Web all’indirizzo http://instagram.com ed è quindi disponibile anche per PC.

Acquisita da Facebook nel settembre scorso per circa 715 milioni di euro, l’azienda nata dall’invenzione di Kevin Systrom e Mike Krieger punta a diventare un nuovo punto di riferimento per gli amanti dei social network (sito web online da ieri e app su BlackBerry e Windows Phone pronte al lancio).

Instagram per PC

L’idea originaria era quella di fare un omaggio alle vecchie polaroid e modificare le foto scattate con gli smartphone inserendo filtri, sia per variarne luminosità ed effetti sia per condividerle attraverso i principali social network.

Con l’introduzione degli hashtag – simili a quelli di twitter – è diventato una vera e propria community.

Nuovo social dicevamo, ma vecchi e soliti problemi di privacy: la principale polemica in questo caso è stata scatenata dal quotidiano britannico “The Guardian” che si è scagliato contro i metodi di sicurezza e privacy introdotti da Instagram.

Instagram e la Privacy

In particolare, a fine 2012, Systrom aveva dichiarato che sarebbero stati modificati i termini e le condizioni di privacy che consentivano di utilizzare foto di altri utenti con scopi pubblicitari e che avevano creato non poche lamentele da parte degli utenti.
Diatriba che secondo il quotidiano inglese non è ancora stata risolta, con famose aziende che utilizzano nei propri profili o nei loro prodotti, foto e/o soggetti ritrovati fra le migliaia di scatti postati quotidianamente dagli utenti.
D’altronde, senza pubblicità e profili “pubblici” diminuiscono anche le capacità di fare business per l’applicazione… e davanti ai profitti non c’è privacy che tenga…

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


Trap85

Trap85

Vincenzo Marino alias Trap85, è un grande appassionato dello sport in generale ma soprattutto del mondo calcistico. Segue la sezione Calcio e Sport e cura contemporaneamente anche altre sezioni. Le sue pillole sportive sono vere e proprie pillole di saggezza e di grande esperienza alla Mario Sconcerti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *