Come vedere la carica delle AirPods su iPhone e Android

Stai forse cercando come vedere la carica delle AirPods? Ecco una guida completa su come controllare batteria Airpods su iPhone e Android.

Hai recentemente acquistato gli AirPods di Apple, auricolari true wireless ampiamente noti per la loro qualità e funzionalità. Dopo averli collegati con successo al tuo iPhone, hai sperimentato la loro comodità sia per ascoltare musica che per effettuare chiamate. Tuttavia, quando hai cercato di verificare lo stato di carica degli AirPods e della custodia, hai incontrato qualche difficoltà.

In questo articolo, esploreremo diverse modalità attraverso cui puoi controllare la batteria degli AirPods sul tuo iPhone o smartphone Android.

Indice

Informazioni Preliminari

Prima di immergerci nella guida su come monitorare la carica delle AirPods su iPhone e Android, è fondamentale comprendere l’autonomia e le funzionalità di questi celebri auricolari Apple. Gli AirPods possono essere ricaricati in movimento grazie alla custodia di ricarica, che offre oltre 24 ore di ascolto o più di 18 ore di conversazione. Ogni singolo AirPod ha un’autonomia di 4,5 ore di ascolto o 3,5 ore di conversazione per gli AirPods Pro, mentre gli AirPods di 2ª generazione offrono 5 ore di ascolto e 4 ore di conversazione.

L’indicatore di stato luminoso sulla custodia o tra gli spazi degli AirPods mostra lo stato di carica, mentre avvisi acustici segnalano il livello basso della batteria e lo spegnimento imminente.

Quando la batteria degli AirPods raggiunge livelli bassi, riceverai notifiche sullo schermo di iPhone o iPad al 20%, 10% e 5% di carica residua. Inoltre, verrà emesso un segnale acustico in uno o entrambi gli AirPods quando la batteria scende al 10%, seguito da un secondo segnale acustico prima dello spegnimento.

Come vedere la carica delle AirPods su iPhone

come vedere batteria airpods su iphone

Custodia

Per verificare la carica, avvicina la custodia, con gli AirPods riposti al suo interno, al tuo iPhone sbloccato. Un popup mostrerà il livello di carica di entrambi gli auricolari e della custodia. Questo metodo richiede la connessione pregressa degli AirPods all’iPhone.

Widget Batterie

Se vuoi monitorare la batteria durante l’uso degli AirPods, il widget Batterie è utile. Scorri verso destra sulla schermata di blocco o nella home screen per individuarlo. Qui, visualizzerai il livello di carica degli AirPods e della custodia.

Siri

Chiedi a Siri di mostrare lo stato di carica degli AirPods senza toccare l’iPhone. Pronuncia comandi come “Qual è lo stato di carica degli AirPods?” o “Qual è il livello di batteria degli AirPods“.

Mac

Se possiedi un Mac, devi aprire il coperchio della custodia degli AirPods o estrarre gli AirPods. Nella barra dei menu del tuo Mac, fai clic sull’icona Bluetooth. Se non la vedi, segui le istruzioni per aggiungerla. Passa il mouse sopra gli AirPods nel menu.

Verificare la batteria degli AirPods senza iPhone

Se non hai l’iPhone a portata di mano, puoi comunque controllare la carica degli AirPods:

  • Indicatore di Stato sulla Custodia: Se gli AirPods sono nella custodia, l’indicatore mostra lo stato di carica, verde per carico completo, giallo per meno di una carica completa e spento se la custodia è scarica.
  • Su Altri Dispositivi: Su un Mac, controlla lo stato di carica tramite le Impostazioni Bluetooth. Per dispositivi Android, utilizza app di terze parti.

Come vedere la carica delle AirPods su Android

come vedere batteria airpods su android

Prima di procedere a monitorare la batteria delle AirPods su Android, assicurati di collegarle correttamente al dispositivo Android. Apri le Impostazioni, seleziona Bluetooth e connetti le AirPods.

AirBattery

AirBattery è un’app gratuita che mostra lo stato di carica della custodia e degli AirPods quando sono vicini al dispositivo Android sbloccato. La versione Pro (a pagamento) offre funzionalità avanzate e notifiche. Per utilizzarlo devi seguire queste istruzioni:

  1. Scarica AirBattery dal Play Store.
  2. Configura l’app seguendo le istruzioni.
  3. Apri la custodia degli AirPods vicino al dispositivo Android sbloccato.
  4. Un popup mostrerà lo stato di carica degli AirPods e della custodia.
  5. Puoi attivare ulteriori funzioni nella versione Pro dell’app, come notifiche di aggiornamento.

Altre App

AirBattery non è l’unica app Android che permette di vedere la batteria degli AirPods, ecco una selezione delle migliori app da scaricare con Play Store.

  • AndroPods: monitora la carica delle AirPods e offre funzionalità avanzate nella versione Pro.
  • Assistant Trigger: mostra automaticamente lo stato di carica delle AirPods semplicemente aprendo la custodia e offre funzioni extra nella versione Pro.
  • MaterialPods: consente di visualizzare lo stato di carica degli auricolari Apple tramite un popup o nel Centro notifiche.
  • AirDroid: è un’app gratuita con banner pubblicitari, che consente di visualizzare lo stato di carica delle AirPods tramite un popup o nel Centro notifiche. Offre anche la modalità scura e altre funzionalità.

Domande frequenti

Quanto dovrebbe durare una singola carica degli AirPods?

Secondo i dati forniti da Apple, seguendo i loro test di batteria:

  • AirPods Pro: Fino a 4,5 ore di ascolto e fino a 3,5 ore di conversazione
  • AirPods di 3ª generazione: Fino a 6 ore se l’Audio spaziale è disattivato e 5 ore se è attivato. Puoi ottenere 4 ore di conversazione con una carica completa.
  • AirPods di 2ª generazione: Fino a 5 ore di ascolto e fino a 3 ore di conversazione.
  • AirPods di 1ª generazione: Stesse specifiche degli AirPods di 2ª generazione.

L’uso frequente del caricabatterie influisce sulla batteria delle mie AirPods?

Dipende. Il livello di carica raccomandato per le celle delle batterie al litio (il tipo presente nelle tue AirPods) è del 20-40%. È consigliabile ricaricare una volta che il livello della batteria si trova all’interno di questo intervallo. Lasciare che il livello della batteria scenda troppo in basso potrebbe danneggiare le celle.

D’altra parte, caricare costantemente le celle della batteria quando il livello della batteria è superiore all’80%, accorcerà solo la durata della batteria. Il tuo case non supererà il limite dell’80% fino a quando non inizierai a utilizzare le AirPods.

Le batterie delle AirPods perdono autonomia nel tempo?

Sì. Nel tempo, noterai che la carica delle batterie delle tue AirPods non dura più quanto un tempo. Questo è normale ed è dovuto al processo di degradazione graduale che è al di là del tuo controllo.

Come posso migliorare la durata della batteria delle mie AirPods?

Per preservare la carica dei tuoi AirPods, inseriscili nella custodia quando non li usi.

Come posso evitare che le AirPods si scarichino troppo velocemente?

Prova a utilizzare un solo auricolare per le chiamate telefoniche. Disabilitare le funzioni smart, l’Audio spaziale e spegnere la cancellazione attiva del rumore aiuterà a controllare lo scaricamento. Puoi anche provare a ridurre il volume durante l’ascolto. Inoltre, ricorda di spegnere le AirPods quando non le stai utilizzando per ascoltare musica o per una chiamata telefonica. Conserva le AirPods nella custodia e evita di aprirla e chiuderla ripetutamente.

Come posso ricaricare la custodia delle AirPods?

Puoi ricaricare la custodia MagSafe o quella wireless con una base Qi certificata. Posiziona la custodia sulla base, con il lucchetto chiuso e l’indicatore di carica rivolto verso l’alto. L’indicatore mostra il livello di carica per 8 secondi. Per AirPods Pro (1a o 2a gen.) o AirPods (3a gen.), tocca la custodia sulla base per verificare la carica (giallo per la ricarica, verde per la carica completa). La custodia MagSafe (Lightning o USB-C) degli AirPods Pro (2a gen.) può essere caricata con un caricabatterie per Apple Watch. Per la ricarica via cavo, usa il cavo fornito con gli AirPods.

Altri articoli utili

Fabrizio Cannatelli

Autore e Founder di Informarea, sono un appassionato di informatica e tecnologia da sempre. La voglia di comunicare e di condividere sul Web le mie curiosità e le mie conoscenze, mi ha spinto a lanciarmi nel progetto di questo sito. Nato un po' per gioco e un po' per passione, oggi è diventato una grande realtà.

Fabrizio Cannatelli