Come modificare un file PDF con LibreOffice e OpenOffice

0 Condivisioni

Il file PDF è un formato finale, pensato per essere usato dopo aver terminato tutte le modifiche. Questo siginfica che a differenza di file .doc e .xls, non contiene al suo interno tutto quello che serve per la modifica successiva del file, almeno nella forma più diffusa che siamo abituati a utilizzare.

Segui Informarea su Telegram

Le soluzioni che possiamo trovare in rete spesso non ci permettono di effettuare operazioni complesse, oppure si rivelano laboriose da utilizzare. Molte si limitano a tentare di scoprire per approssimazione la struttura di un documento usando un principio simile a quello che usa il software del nostro scanner quando proviamo ad acquisire un documento.

Modificare un file PDF

Quindi, a meno che il file di partenza non sia disponibile in un’altra forma, i risultati ottenuti sono destinati ad essere approssimativi. Fortunatamente il mondo Open Source offre una soluzione non perfetta ma completamente gratuita. I pacchetti per l’ufficio Libreoffice e OpenOffice.org. Oltre a permetterci il salvataggio in formato PDF, dispongono di un’estensione pensata proprio per aprire questo tipo di documenti.

I due pacchetti, sono molto simili, e in entrambi i casi dobbiamo aprire la schermata principale del programma, senza scegliere nessuna applicazione specifica, e trascinare direttamente il file che vogliamo modificare da una finestra di Esplora Risorse alla schermata.

Ci penserà il pacchetto a trasformare il file e proporti il programma più adeguato per la modifica.

Altre due soluzioni online che vi suggerisco sono:

Se conoscete altre soluzioni sono ben accette..

Segui Informarea su Telegram

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.