Come bloccare le App che tracciano gli spostamenti

0 Condivisioni

Come bloccare le app che tracciano gli spostamenti? Come scoprire le app che spiano i dati e accedono ai nostri dati personali? Molte delle applicazioni che installiamo sul nostro telefonino ci rendono la vita molto più facile, consentendoci di trovare un distributore di benzina, un ristorante irraggiungibile, condividere foto al volo e molto altro.

Tutto questo però ha un prezzo, perché l’utilizzo di queste straordinarie applicazioni comporta il permesso di utilizzare i dati sensibili raccolti dal dispositivo, quindi cosa facciamo, dove ci troviamo, dove andiamo e così via.

Bloccare le App

Ecco quindi che subentra il rischio della nostra privacy e ciò ci spinge a correre necessariamente ai ripari e bloccare le app che tracciano gli spostamenti.

Se decidiamo di impedire il tracciamento dei nostri spostamenti, possiamo disabilitare i servizi di localizzazione presenti nel dispositivo, Con un dispositivo mobile iOS, basta andare in Impostazioni/Privacy/Localizzazione e mettere su Off proprio sull’opzione Localizzazione.

Localizzazione iOS

Da qui si può specificare anche manualmente le app cui concedere l’uso delle informazioni relative alla posizione. Il melafonino salva anche i luoghi recenti in cui siamo stati. Basta scorrere la pagina fino in basso e andare in Servizi di sistema/Posizioni frequenti e toccare Cancella cronologia per eliminare lo storico dei luoghi.

Con Android invece, occorre andare in Impostazioni/Geolocalizzazione. Per gestire manualmente le app si va in Impostazioni/app si seleziona l’applicazione e si disabilita l’opzione della posizione nelle Autorizzazioni.

Per eliminare le informazioni sui luoghi in cui siamo stati, basta andare in Impostazioni/Geolocalizzazione/Cronologia delle posizioni Google e toccare Elimina cronologia delle posizioni.

Elimina cronologia posizioni

Per scoprire le app che spiano i dati e accedono alle informazioni personali, basta sfruttare l’app MyPermissions – Privacy Shield per Android e iPhone. Si tratta di un’app in cui si può visualizzare i permessi e le informazioni che raccoglie ogni app.

In altre parole controlla le app connesse a Facebook, Google ++, Twitter, Instagram e tanti altri.

Basterà effettuare una scansione del dispositivo mobile e aggiungere gli account online. In pochi secondi si potrà ottenere una panoramica di chi sta accedendo ai dati sui servizi monitorati.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.