Google Drive, iCloud, SkyDrive e tanti altri: quale Cloud Storage scegliere?

0 Condivisioni

L’ultimo servizio di Personal Cloud si chiama Google Drive. Per sintetizzare la sua funzionalità: è un hard disk sempre raggiungibile e posizionato sul server di Google.

Lo spazio che Google Drive mette a disposizione è di 5 GB totalmente gratuiti, anche se è possibile acquistare spazio extra pagando per 25 GB 2,49$ al mese e per 16 TB circa 800$.

Storage Cloud

Raggiungibile attraverso qualsiasi browser, Google Drive, oltre allo storage dei file permette anche la creazione e la modifica dei documenti quali: Word, Power Point, Excel riuscendo ad integrarsi perfettamente con Google Docs sennonchè ad evolverlo. L’integrazione con Google consente non solo la condivisione dei nostri file con i nostri contatti Gmail e la condivisione con i social network come Facebook, Twitter e Google +, ma anche la possibilità di lavorare direttamente su questa cartella virtuale senza dover necessariamente scaricare foto o video  sul PC.

Come dicevo, è possibile navigare in Google Drive attraverso i browser Google Chrome, FireFox, Internet Explorer o Safari, ma solo dopo aver installato sul pc l’applicativo client scaricabile al seguente link https://tools.google.com/dlpage/drive/index.html?pli=1, oppure attraverso l’App per smartphone e tablet Android.

Allo stato attuale Google ha risolto anche l’installazione di Google Drive su dispositivi iPhone e iPad, infatti è possibile scaricare tale versione al seguente percorso https://itunes.apple.com/it/app/google-drive/id507874739?mt=8.

Nella rete ci sono anche altri servizi di personal Cloud, vediamo i migliori:

iCloud

iCloud: è lo storage di archiviazione dati di Apple facile da usare e ottimo per liberare spazio sul proprio PC. iCloud  permette non solo di archiviare online la tua musica, i documenti, le app, i contatti, le foto, le mail, i siti preferiti di Safari, i promemoria e le note ma anche la sincronizzazione di tutti i dispositivi Apple. L’accesso avviene o attraverso computer, o attraverso dispositivi mobile, o dai browser dalla pagina www.icloud.com dopo aver naturalmente effettuato il login.

iCloud è il centro nevralgico ed è gestibile attraverso uno username chiamato Apple ID, che viene concesso al momento dell’acquisto di un prodotto Apple. Nel caso in cui ci sia il bisogno di crearlo basta andare in iTunes nel menu Store e cliccare su crea account, se invece disponiamo di un dispositivo mobile dalla schermata Home bisogna andare in Impostazioni, scegliere Store e poi seguire le indicazioni per completare la creazione. I servizi offerti da iCloud sono tutti gratuiti e lo spazio offerto è di 5 GB, è, comunque, possibile acquistare più spazio pagando 20$ l’anno per 10 GB aggiuntivi, 40$ l’anno per 20 GB aggiuntivi o 100$ per 50 GB aggiuntivi.

Microsoft skydrive

Microsof SkyDrive: è uno spazio web gratuito e sicuro, accessibile subito dopo aver creato un account Windows Live ID. SkyDrive è utile per l’archiviazione dei dati online e per accedervi da qualsiasi computer. I dati, attraverso anche l’accesso al mondo Office Online, possono essere creati, condivisi e archiviati utilizzando diversi livelli di protezione. I file possono essere audio, video, documenti, ma anche file excel, word e power point, il tutto condivisibile facilmente con Hotmail. SkyDrive offre l’integrazione attraverso un’app con Windows Phone e offre 25 GB di spazio gratuito per arrivare a tagli superiori di 50, 100 o 200 Gb con un costo tra gli 8, 19 e 35 euro circa annuali. L’app di skydrive è disponibile per tutti i sistemi operativi mobile non soltanto per Windows Phone ma anche per Android e iOS. Inoltre la nuova applicazione di Skydrive (per WIN e MAC) pemette anche l’utilizzo del desktop remoto e del file browsing del pc da web.

DropBox

Dropbox: è uno dei migliori cloud storage con funzionalità di sincronizzazione tra diversi PC. Offre 2 GB di spazio gratuito ampliabile attraverso l’acquisto di spazio extra (50 GB 9.99 $ al mese). Con Dropbox è possibile archiviare i propri file e accedervi da qualsiasi dispositivo. Dropbox non consente di creare file ma può anche essere utilizzato come hosting per un proprio spazio online attraverso il servizio servizio web gratuito Site44 in grado di trasformare le cartelle di Dropbox in siti web modificando il file HTML.

In questo link http://windows.microsoft.com/it-IT/skydrive/compareè possibile fare un primo confronto fra questi primi quattro servizi per rendersi conto delle loro effettive potenzialità

Amazon Cloud Drive: permette di archiviare nel cloud documenti, foto, video e altri file digitali offrendo 5 GB gratis. (altro spazio è disponibile a: 20GB per 20$/anno; 50 GB per 50$/anno; 100 GB per 100$/anno; 200 GB per 200$/anno (archiviazione); 500 GB per 500$/anno; 1000 GB per 1000$/anno). Per iniziare bisogna scaricare l’installer di Cloud Drive ed installarla nel proprio PC, naturalmente dopo aver creato un account.

Ubuntu One Cloud: è un’applicazione pre installata nei sistemi operativi Linux e permette di usufruire, offrendo 5 GB gratuiti, del servizio iCloud consentendo il backup automatico dei dati su un server. E’ possibile aumentare lo spazio disponibile fino a  20GB spendendo 2,99$ dollari al mese. Per utilizzare questo servizio occorre iscriversi, inserendo un indirizzo email e una password, e al termine della registrazione tutti i vostri dati presenti nella directory Ubuntu One verranno sincronizzati ad ogni connessione ad Internet.

SugarSync:Oltre a includere uno spazio online di 5 GB offre anche la funzionalità di sincronizzazione tra diversi PC. SugarSync fornisce un account gratuito che può essere ampliato di 500 MB per ogni utente invitato direttamente dal proprio account. I 500 MB vengono dati anche all’utente invitato. Per chi volesse andare oltre i 5 GB è possibile acquistare 30 GB a 49,99 dollari l’anno, 60 GB a 99,99 dollari l’anno, 100 GB a 149,99 dollari l’anno e 250 GB a 249,99 dollari l’anno. Dopo aver aperto un account sul sito di SugarSync è possibile scaricare e installare il software manager compatibile con windows XP, Vista e Seven, ma anche con Mac OS, BlackBerry, Android, Symbian, Windows Mobile e iPhone. Con SugarSync possiamo condividere file, cartelle e caricare oggetti via mail, possiamo scegliere quali cartelle sincronizzare fra Documenti, Immagini, Video e Musica, oltre al Desktop e possiamo anche aggiungere singole cartelle e utilizzarne una per condividere file o collezionare le foto scattate dal telefonino.

Syncplicity: sincronizza e fa il backup dei vostri dati offrendo 2 GB gratis, e 50GB a 15$ al mese. Dopo aver scaricato il client ed effettuato l’installazione è possibile accedere ai documenti da qualsiasi computer tramite web e lavorare offline. Nel momento in cui sarete online il software effettuerà la sincronizzazione dei vostri dati. Syncplicity si interfaccia con le più importanti Web App e permette di tenere i dati di Google Docs sempre aggiornati. 

ZumoDrive: ottimo servizio di archiviazione e sincronizzazione. La sua particolarità è quella di creare una cartella su disco rigido locale dove l’utente inserirà i suoi dati che verranno sincronizzati con il servizio online. Ai dati si può accedere anche quando non si è online perchè Zumo crea una cache sul vostro pc contenente i file utilizzati di recente consentendo poi di scegliere la modalità di sincronizzazione. Attualmente questo servizio offre 1 GB gratis, e 10 GB acquistabili a 2,99$ al mese.

Box: LG e Sony-Ericsson hanno deciso di fare concorrenza alle grandi azienda specializzate presentando Box: un Cloud Storage online che offre 50 GB gratis (acquistabili 1000 GB per 15$/mese) Il servizio OneCloud di questo strumento è una piattaforma integrata con 50 applicazioni di terze parti che aderiscono all’iniziativa. Ora volta che scarichiamo, modifichiamo o carichiamo file da Box, l’applicazione ti consiglierà altre app compatibili, che supportano l’integrazione con lo storage Box. In questo modo i files saranno sempre salvati automaticamente nel nostro account. Fra le tante applicazioni ci sono OpenOffice, QuickOffice, e tante altre.

Servizi di Storage cloud

 

Ci sono naturalmente tantissimi altri servizi di archiviazione e sincronizzazione:

  • DollyDrive: 50 GB a partire da 3,00€/mese; 100GB a partire da 5,00€/mese; 250 GB a partire da 7,00€/mese; 500 GB a partire da 13,00€/mese.
  • Bitcasa: infiniti GB, 10$/mese (archiviazione).
  • Crashplan: 10 GB a partire da 1,50$/mese; spazio illimitato, ma per un solo computer.
  • Memopal: 3 GB gratuiti, 200 GB per 49€/anno, o, in versione professionale, 10 GB a partire da 48€/anno (archiviazione).
  • SpiderOak: 2 GB gratuiti (altri 48 GB possono essere ottenuti con le sponsorizzazioni); 100 GB supplementari per 10$/mese o 100$/anno per ogni 100 GB (archiviazione, sincronizzazione).
  • Mozy ed il suo Stash: 2 GB gratuiti; 50 GB da 4,99£/mese; 125 GB da 7,99£/mese;(archiviazione, salvaguardia e sincronizzazione).
  • CX: 10 GB gratuiti; 50 GB per 9,99$/mese; 100 GB per 19,99$/mese (archiviazione).

 

A voi la scelta e soprattutto dateci il vostro parere sul servizio che ritenete migliore.

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.