Da aprile 2014 Microsoft non supporterà più Windows XP

0 Condivisioni

Uno dei più diffusi sistemi operativi al mondo, Windows XP, tra un anno, esattamente da aprile 2014, non sarà più aggiornato e protetto da Microsoft che ha, invece, deciso di rilasciare, alla scadenza, assistenza a pagamento da 200mila a 500mila dollari all’anno.

Logo di Windows XP 

La situazione si complica per quelle aziende che hanno adottato XP e che dovranno entro l’anno passare a Windows 7 per poter lavorare in sicurezza e in compatibilità con i nuovi software, considerando il fatto che XP, nato nel 2001, è presente nel 40% dei PC di tutto il mondo.

L’idea di Microsoft è quella di dare maggior spazio ai nuovi sistemi operativi lanciati dopo XP, come Windows 7 e Windows 8 e il futuro Windows Blue che dovrebbe arrivare per giugno 2013.

Utilizzato dal 47% degli utenti e secondo soltanto a Windows 7, XP ha di gran lunga superato Vista la versione più sfortunata di Microsoft, lanciata nel 2006, e il nuovo Windows 8.

Per le aziende che dovranno aggiornare il sistema operativo più stabile nella storia di Microsoft non rimane che rimboccarsi le maniche e abbandonare il vecchio per il nuovo.

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.