Come masterizzare un’immagine ISO

0 Condivisioni

Per realizzare una o più copie identiche al disco originale è possibile creare un’immagine fisica di un disco Dvd o CD. In questo modo l’intero disco viene compattato in un solo file di grandi dimensioni con estensione .ISO.

Masterizzare immagine ISO

Burning Studio 2014 di Ashampo è uno dei tanti software che consente di creare immagini ISO masterizzandoli in nuovi dischi e rendendoli perfettamente identici all’originale. Per eseguire queste operazioni occorre avere a disposizione un masterizzatore per il disco che ci interessa, CD, DVD, Blu-ray e un disco vergine e Burning Studio 2014 da scaricare in questa pagina. Sono ottimi software per masterizzare anche Nero Burning Room e ImgBurn.

In questo post vediamo come usare Burning Studio 2014:

Scarica, installa e lancia Burning Studio 2014. Clicca su Disco Immagine. Con Crea immagine generi un file ISO del disco.

Ashampo Burning Studio 2014

Per masterizzarne uno nuovo identico, fai clic su Masterizza Immagine. Nella finestra che si apre fai clic su sfoglia e indica il percorso del file ISO che hai appena generato. Fai clic su Ok e, nella finestra di Burning Studio 2014, fai clic su Avanti.

Inserisci il disco da masterizzare stando attento al fatto che sia vergine, e dopo il semaforo verde, fai clic su Avanti. Una barra di progressione ti informerà sul procedere dell’operazione e sul tempo che resta per la masterizzazione.

A conclusione di tutto puoi recuperare il nuovo disco.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Non esitate a lasciare le Vostre impressioni o a porre domande.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.