Come inviare messaggi che si autodistruggono con Instagram

0 Condivisioni

Vuoi inviare messaggi che si autodistruggono con Instagram? Tranquillo, devi sapere che un recente aggiornamento consente agli utenti di Instagram di inviare foto e video che si autodistruggono dopo essere stati visualizzati.

Ti ho già illustrato le migliori app per inviare messaggi che si autodistruggono, oggi, invece, voglio parlarti di come inviare messaggi che si autodistruggono con Instagram, quindi ti invito a metterti comodo ed a concentrarti nella lettura di questa guida.

Come inviare messaggi che si autodistruggono su Instagram

Il primo passo da compiere per inviare foto e video temporanei con Instagram, è quello di assicurarsi di avere aggiornato l’app all’ultima versione scaricandola da Play Store se disponi di uno smartphone Android oppure da App Store se disponi di un iPhone.

Tocca quindi l’icona con la macchina fotografica, posta nell’angolo in alto a sinistra, e scatta una foto o registra un video come fai abitualmente. Tocca quindi la freccia verso destra per accedere alla schermata dalla quale puoi aggiungere le modifiche. Quando la foto, o il video, è pronta, tocca di nuovo la freccia verso destra, seleziona le persone o i gruppi a cui inviare messaggi che si autodistruggono con Instagram e premi Invia.

Inviare messaggi diretti Instagram

Una volta che il destinatario riceverà la foto o il video e avrà visto, questo verrà automaticamente eliminato dalla sua casella di posta.

Non ti rimane che provare!

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.