Come bypassare le protezioni dei DVD

0 Condivisioni

Sei alla ricerca di un programma che ti aiuti a fare una copia di backup dei tuoi film in DVD bypassando le protezioni? Vuoi rippare i tuoi DVD o riversarli su disco aggirando le protezioni anti-pirateria ma non sai come fare? 

Tranquillo in questo articolo ti svelerò come bypassare le protezioni dei DVD per effettuare copie di backup dei tuoi film preferiti.

Tra i programmi per decryptare DVD uno di migliori è DVDFab HD Decrypter. Si tratta di un programma che ti consentirà di bypassare le protezioni di DVD e Blu-ray in pochi e semplici passaggi, tutto quello che dovrai fare e continuare a leggere quello che sto per dirti.

Come bypassare le protezione di DVD

Cominciamo con il dire che effettuare copie di backup ad uso personale su DVD è legale, mentre distribuire le copie di DVD o Blu-ray masterizzati non lo è. Purtroppo la protezione anti-pirata integrata nei DVD, per proteggere il contenuto, non consente la copia ad uso personale, in questo caso l’utilizzo di DVDFab HD Decrypter ti aiuterà ad ottenere i backup di cui hai bisogno.

Per scaricare DVDFab HD Decrypter, collegati al suo sito ufficiale e clicca sulla voce Download per Windows. A download completato apri il file DVDFab9242.exe che hai scaricato e clicca prima su OK, dopo aver scelto la lingua, e poi su Avanti. Metti il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini del contratto di licenza e clicca su Avanti quattro volte consecutive e poi ancora su Avanti e Fine.

Avvia DVDFab e invece di Attiva puoi scegliere la versione freeware cliccando su Prova. Vedrai subito una finestra di riepilogo dei programmi DVDFab installati e attivati in modalità trial, scegliendo l’ultima voce HD Decrypter avrai modo di utilizzare DVDFab HD Decrypter gratuitamente.

Clona Masterizza DVDFab HD Decrypter

Se vuoi effettuare il backup di un DVD e bypassare le protezioni di DVD, inserisci il DVD Video da copiare: verrà analizzato dal software. Dalla sezione Copia, clicca su Conia/Masterizza (in Modo copia) e seleziona Disco intero. In Salva in specifica il percorso in cui salvare la copia del DVD e premi Avvia.

Inserisci nel masterizzatore un DVD vuoto e avvia Burning Studio 2015 o qualsiasi altro programma di masterizzazione. Posiziona il cursore sulla voce Film e dalla finestra delle opzioni clicca su DVD video da cartella. Questo perché hai trasferito l’intero contenuto del disco sul PC, solo che ne hai eliminato le protezioni anticopia.

Burning Studio 2015

Dalla finestra successiva dai un titolo al DVD Video da masterizzare, clicca sul pulsante Sfoglia e seleziona la cartella VIDEO_TS del video originale copiato tramite DVDFab HD Decrypter. Prosegui cliccando su Avanti.

Dal menu a tendina in Masterizzazione-CD/DVD seleziona il drive da usare per la masterizzazione (è l’unità in cui hai inserito il DVD vuoto). Il programma controllerà il tipo di supporto ottico e ti informerà se è valido e se potrà essere utilizzato.

Clicca su Opzioni avanzate per aprire la finestra con le opzioni di masterizzazione. Da qui puoi scegliere la velocità di scrittura (evita di utilizzare quella più veloce per ridurre il rischio di errori) e decidere se verificare i file e le cartelle dopo la masterizzazione.

Ashampo Burning Studio scrivi DVD

Non ti rimane che cliccare su OK per uscire dalla finestra delle opzioni e premere Scrivi DVD per avviare la scrittura.

Inizierà così il burning del DVD e potrai controllare lo stato di avanzamento sullo schermo del PC. Al termine apparirà il messaggio DVD-Video masterizzato correttamente. 

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.