La Apple SIM è pronta a rivoluzionare il mercato dell’industria telefonica

0 Condivisioni

Presentata insieme ad iPad Air 2, iPad Mini 3, iMac e Mac Mini a Cupertino, la Sim Apple è una vera e propria rivoluzione in quanto non è collegata ad un singolo operatore telefonico, anzi offre la possibilità per l’utente di scegliere liberamente il proprio gestore in base alla tariffa più conveniente per le proprie esigenze.

Segui Informarea su Telegram

In pratica è una sim “in bianco” senza vincoli contrattuali o impegni a lungo termine. Chiunque potrà scegliere una promozione ovunque si trovi. Per chi si appresta a fare un viaggio all’estero, è l’ideale per scegliere un operatore locale.

La Apple SIM non è però compatibile con tutti gli operatori di telefonia mobile, ma solo con quelli che hanno deciso di aderire al sistema. Unica certezza è che la nuova SIM sbarcherà prima negli USA (ad esempio, sarà possibile usare la scheda con AT&T, Sprint e T-Mobile, ma non con Verizon.) e nel Regno Unito per poi arrivare in altri 29 paesi tra cui l’Italia nei nuovi dispositivi Apple: iPad Air 2 e iPad Mini 3.  

Bisognerà capire come questa SIM riuscirà ad integrarsi nel mercato italiano vista la scarsa compatibilità con i nostri operatori telefonici.

Vedremo nei prossimi mesi come si svilupperanno gli eventi, per ora sul sito ufficiale di Apple Store potete trovare tutte le caratteristiche e della nuova SIM Apple.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!

 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

I Vostri commenti sono benvenuti!

Non esitate a lasciare le Vostre impressioni o a porre domande.

Segui Informarea su Telegram

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.