Compute Stick il PC da taschino della Intel

Grande come una chiavetta USB Intel ha presentato Compute Stick. Si tratta di un computer rivoluzionario capace di trasformare una TV in un PC funzionante. Basta collegarlo alla presa HDMI del televisore e il gioco è fatto.

Compute Stick il PC da taschino della Intel

Compute Stick Intel

Compute Stick presenta dimensioni davvero ridotte, 10 x 3,4 x 1,2 cm; sarà presto disponibile nella versione: 

  • Quad Core Intel Atom x5-Z8350 1.92Ghz da 64 GB espandibile tramite microSD fino a 128 GB e 4 RAM con Windows preinstallato e supporto anche per Linux, inclusa Ubuntu. Offre una connettività HDMI plug-and-play

Disponibile per l’acquisto da pochi giorni, la prima versione, quella con Windows 10 costa circa 190 euro e monta porte USB 2.0 e 3.0 e funzionalità Wi-Fi, Bluetooth, porta HDMI 1.4 e un alloggiamento per schede micro SD con possibilità di espandere la memoria fino a 128 GB. Infine troviamo una micro USB per l’alimentazione del Compute Stick e il tasto fisico per accendere e spegnere il computer in un click.

Compute Stick Intel

Il pacchetto include: 1 x Pro PC Stick, 1 x adattatore di alimentazione, 1 x cavo di prolunga HDMI, 1 x manuale utente (lingua italiana non garantita).

Collegando il dispositivo all’alimentazione il computer si accende immediatamente e in pochi secondi ci si trova di fronte alla schermata di configurazione di Windows 10. Le porte USB 2.0 e 3.0 consentono di collegare vari dispositivi, rendendolo ideale per casa, ufficio, scuola, riunioni e conferenze. Dei 64 GB di spazio a disposizione, diversi GB sono occupati dal sistema operativo e dalle altre applicazioni preinstallate. Per questo è consigliabile acquistare una memoria SD da inserire nell’alloggiamento (sul lato sinistro di Compute Stick) oppure un HD esterno capiente.

Compute Stick Intel

La navigazione su Internet risulta fluida e la visione dei video Full HD su Youtube non è soggetta a blocchi o rallentamenti. Il tutto è dovuto anche ad una ventola che si accenda appena vengono superati i 65 gradi  Il Wi-Fi dual-band integrato gestisce la connessione a Internet, e il Bluetooth facilita il collegamento a periferiche come tastiere e mouse.

Microsoft Office non è incluso nel prezzo, mentre per quanto riguarda Skype, non essendoci una videocamera, funziona solamente come una vera e propria chat. 

In conclusione l’Intel Compute Stick funziona molto bene ed è sicuramente un buon prodotto per coloro che viaggiano spesso, sia perché possono collegarlo alla TV via HDMI anche nella camera d’albergo, e sia perché possono, attraverso uno strumento così piccolo, ascoltare musica e vedere film proprio come una media station.

Fabrizio Cannatelli

Autore e Founder di Informarea, sono un appassionato di informatica e tecnologia da sempre. La voglia di comunicare e di condividere sul Web le mie curiosità e le mie conoscenze, mi ha spinto a lanciarmi nel progetto di questo sito. Nato un po' per gioco e un po' per passione, oggi è diventato una grande realtà.

Fabrizio Cannatelli