Come rimuovere la chiavetta USB al messaggio “Impossibile disattivare periferica volume generico”

Capita spesso di provare a disattivare una periferica esterna: hd o chiavetta USB e vedere apparire a video il seguente messaggio “Impossibile disattivare ora la periferica volume generico.Riprovare in un secondo momento“.

In questi casi per estrarre, senza conseguenze drastiche, la periferica esterna dal PC occorre:

  • chiudere tutti programmi e i processi che potrebbero far uso dei files contenuti nella chiavetta;

taskmanager explorer - Come rimuovere la chiavetta USB al messaggio "Impossibile disattivare periferica volume generico"

  • se il primo tentativo non è andato a buon fine e la rimozione sicura dell’hardware continua a dare ancora esito negativo, evidentemente Windows Explorer Windows impedisce la disattivazione della periferica USB; bisogna intervenire e utilizzare il Task Manager Windows o Avvia Gestione Attività con la combinazione Ctrl+Alt+Canc e cliccare sulla scheda Processi per visualizzare l’elenco dei processi in corso. Cercare il processo explorer.exe, selezionarlo e cliccare su Termina processo.

new task - Come rimuovere la chiavetta USB al messaggio "Impossibile disattivare periferica volume generico"

Senza uscire dal Task Manager, cliccare su File (nel menu in alto) > Nuova Attività (Esegui…) o Nuova Operazione e digitare explorer premendo subito dopo OK.

Tornare sul Desktop e riprovare a cliccare su rimozione sicura dell’hardware, la chiavetta USB verrà tranquillamente rimossa.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Non esitate a lasciare le Vostre impressioni o a porre domande.

Fabrizio Cannatelli

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *