Come funziona Sky Go Plus il nuovo servizio streaming di Sky

0 Condivisioni

Ecco come funziona Sky Go Plus il nuovo servizio streaming di Sky al costo di 5 euro al mese. Oltre al download in modalità offline, troverai nuove funzionalità provenienti da My Sky HD e la possibilità di registrare quattro dispositivi.

Come funziona Sky Go Plus

Per tutti i clienti Sky dal 12 ottobre è disponibile il nuovo servizio streaming Sky Go Plus. Si tratta di una vera e propria evoluzione di Sky Go, la piattaforma che da quattro anni vanta circa 2 milioni di utenti.

Sky Go Plus è la versione Premium di Sky Go. Infatti consente di raddoppiare il numero dei dispositivi associabili e offre numerosi vantaggi che ti andrò ad elencare.

Sky Go Plus offre fin da subito nuove implementazioni con l’introduzione di comandi: Restart, Pausa e Replay per consentire all’utente, che già utilizza il decoder My Sky HD, di poter gestire i canali live in qualsiasi momento. Inoltre con Sky Go Plus sarà possibile per gli abbonati Sky visualizzare i contenuti in modalità offline e con Download & Play, scaricare dall’On Demand i programmi, che più interessano, su dispositivi mobili anche senza essere connessi a Internet. Per i computer invece occorrerà scaricare Sky Go Download Player da Skygo.it.

Download & Play

Una volta che il programma è stato scaricato, l’utente avrà la possibilità di averlo a disposizione per 30 giorni. Tale funzionalità per ora non è presente sugli smartphone.

Sky Go Plus potrà essere attivato addirittura su quattro dispositivi per utente Sky anche se non sarà possibile utilizzarlo contemporaneamente con più di un dispositivo.

Sky Go Plus - canali e funzionalità

Il servizio è gratuito per i clienti che già possiedono un decoder Multivision attivo. Mentre per tutti gli altri clienti Sky, potrà essere attivato al costo di 5 euro al mese. Se invece sei un cliente da più di un anno e hai Sky Cinema attivo, potrai usufruire gratuitamente di Sky Go Plus fino al 30 giugno 2017. La scadenza per l’attivazione è il 1 gennaio 2017.

Unico difetto? Manca ancora l’alta definizione.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.