Come aggiungere la Internet Key 3G ad un tablet Wi-Fi

0 Condivisioni

Hai acquistato un tablet Wi-Fi e hai la necessità di navigare in mobilità? Non serve acquistare un tablet 3G ma ti basta aggiungere la connettività 3G attraverso la Internet Key. Vediamo come fare:

Collegare Internet Key al tablet

Innanzitutto per fare in modo che tutto funzioni alla perfezione occorre controllare che il nostro tablet abbia i permessi di root. Colleghiamolo ad un hotspot Wi-Fi e accediamo al Play Store. Da qui ricerchiamo l’app PPP Widget. Tappiamo sul pulsante Installa e confermiamo con Accetto.

Widget in Home

Ritorniamo al menu principale di Android e spostiamoci in Widget. Scorriamo quelli disponibili fino a raggiungere PPP Widget. Tenendolo selezionato, trasciniamolo su un’area vuota della home screen: trattandosi di un widget va infatti necessariamente posizionato nella home di Android.

Configurazione in corso

Tappiamo sul pulsante Configura e nella nuova schermata che appare selezioniamo l’opzione Nome Access Point. Compiliamo questo campo con l’APN del gestore mobile che ci ha fornito la SIM inserita nella Internet Key e confermiamo con un tap sul pulsante OK.

3G in funzione

Non ci resta che collegare all’ingresso micro USB del tablet un cavo OTG e a quest’ultimo la Internet Key. L’app riconoscerà la chiavetta e con un tap su Connetti il nostro tablet avrà accesso al Web tramite rete 3G.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Non esitate a lasciare le Vostre impressioni o a porre domande.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.