Film in HD anche sui Tablet

0 Condivisioni

Se il filmato che vogliamo vedere sul nostro tablet ha una dimensione superiore ai 4GB è necessario formattare la microSD inserita nel tablet, ecco come procedere:

Film in HD sui tablet

Trasferiamo i file MKV

Con un adattatore MicroSD USB colleghiamo la scheda di memoria al PC e spostiamoci in Computer. Con un clic destro sulla relativa icona, selezioniamo Formatta, dal menu a tendina File System scegliamo NTFS e premiamo Avvia. Tasferiamo nella scheda di memoria i file .mkv che vogliamo.

Un’app per il file System

Inseriamo nuovamente la microSD nello slot del tablet e accediamo al Play Store. Da qui ricerchiamo l’app gratuita Paragon exFat, NTFS & HFS+. Tappiamo prima su Installa e successivamente su Accetto. Attendiamo la fine del download e dell’installazione.

Riconoscimento della MicroSD

Non ci resta che avviare l’app e tappare sul pulsante Mount. Optiamo per Choose mount point automatically. Se nella parte in alto dell’interfaccia grafica dell’app viene mostrato lo spazio disponibile sulla scheda di memoria, vuol dire che tutto è andato a buon fine.

Ecco i video

Chiudiamo l’app e torniamo al menu principale di Android. Spostiamoci in Archivio: appare una nuova directory chiamata come exSdCard. Al suo interno sono presenti tutti i file che abbiamo trasferito in precedenza. Avviamone la riproduzione semplicemente tappandoci su.

Riproduzione in corso

La riproduzione del file .mkv avviene molto fluidamente come qualsiasi altro file multimediale. E’ possibile regolare il volume, mettere in pausa o mandare avanti/indietro il flusso video in riproduzione.

Buova Visione!

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Non esitate a lasciare le Vostre impressioni o a porre domande.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.