Come attivare la compressione GZIP sul tuo sito

Hai bisogno di attivare la compressione GZIP sul tuo sito? Se il servizio di hosting che ospita il tuo sito, supporta la compressione GZIP puoi iniziare a mettere mano al codice.

Continua a leggere per scoprire come attivare la compressione GZIP sul tuo sito.

Compressione GZIP

La prima cosa da fare è accedere al tuo spazio Web utilizzando qualsiasi client FTP, come Filezilla, e verificare che nella cartella principale del sito sia presente un file denominato .httaccess.

In caso sia lì, salvalo sul PC e aprilo con un editor testuale come Notepad. Prima di procedere è importante effettuare una copia di backup del file, meglio ancora se dell’intero spazio Web.

Incolla all’inizio del file, prima di qualsiasi altra stringa, le righe di codice riportate su Pastebin. Salva le modifiche e ricarica il file modificato nella cartella principale del sito, sovrascrivendo l’originale. Collegati nuovamente alla pagina Gidnetwork. Nel campo Web Page URL, inserisci l’indirizzo della pagina principale del tuo sito e clicca sul tasto Check.

Questa volta, dovrai visualizzare sotto la voce Web page compressed? La risposta YES. Già da questo momento puoi notare, che le pagine del sito vengono caricate più rapidamente.

La modifica apportata al file .httaccess, abilita la compressione per tutte le pagine de tuo sito, pertanto non occorre modificarle singolarmente.

Fabrizio Cannatelli

Autore e Founder di Informarea, sono un appassionato di informatica e tecnologia da sempre. La voglia di comunicare e di condividere sul Web le mie curiosità e le mie conoscenze, mi ha spinto a lanciarmi nel progetto di questo sito. Nato un po' per gioco e un po' per passione, oggi è diventato una grande realtà.

Approfondimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.