Zuckerberg lancia il telefonino social: Facebook Home

0 Condivisioni

E’ stato Presentato ieri sul palco di Menlo Park nel quartier generale di Facebook, da Mark Zuckerberg la nuova creatura del social network “Home“: un mini sistema operativo, vera è propria estensione di Android, che trasforma lo smartphone in “nodo” del social network.

Facebook Home

In realtà Facebook Home è una versione modificata della piattaforma Google avente lo scopo di condividere testi, foto e video in tempo reale attraverso una “Cover Feed” dei propri contatti connesso strettamente al profilo personale su Facebook.

In questo modo l’intero mondo di Facebook è trasportato sul mobile con la possibilità di condividere contenuti sulle principali piattaforme come Instagram, Google+, Vimeo ma, in più, c’è la possibilità, con un semplice tocco, di sfogliare foto dei nostri amici associati ai contatti in rubrica e di condividere, come dice il CEO Mark Zuckerberg, il nostro mondo.

Facebook Home sarà in vendita dal 12 aprile su Play Store e funzionerà sugli Htc One e One X, sui Samsung Galaxy S3, S4 e Note.

HTC First

Nella stessa data sarà disponibile il primo smartphone l’HTC First con Facebook Home integrato al costo di 99,99 dollari. Un dispositivo full-touch disponibile in quattro colori pronto a restituire la migliore “Facebook Experience” al mondo.

Un grande passo avanti per il più famoso social network del mondo che, con la sua rete immensa di persone, ha messo piede anche nel mondo della telefonia mobile pronto a dar battaglia ai colossi del settore.

Per chi volesse approfondire: le immagini della presentazione del Facebook Home.

HTC First con Facebook Home

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.