Una vacanza ad Ischia, oasi del relax

0 Condivisioni

Con i ritmi frenetici della vita moderna, spesso si sente l’esigenza di ricaricarsi prendendosi cura di sé e staccando completamente la spina, anche solo per pochi giorni.

Quale pausa migliore allora di una breve vacanza ad Ischia? L’isola, situata all’estremità settentrionale del Golfo di Napoli e non lontana dalle isole di Procida e Vivara, è la più grande dell’arcipelago campano delle isole Flegree, meta di migliaia di turisti ogni anno: insieme a Capri infatti, è un’isola gettonatissima dai turisti di tutto il mondo.

Insomma, la meta ideale per un week-end di completo relax tra pinete rigogliose, mare cristallino, shopping sul lungomare, e Spa termali.

Ischia

Questa località turistica infatti è famosa proprio come isola del verde (che si sussegue con mille sfumature diverse e che caratterizza tutto il territorio) e della salute (le sue acque termali sono conosciute ed utilizzate fin dall’antichità), nella quale trascorrere una breve vacanza lontano dalla frenesia quotidiana.

Sarà possibile farsi coccolare nei parchi termali come Poseidon o Negombo, oppure godersi delle bellissime passeggiate nei giardini panoramici, nei quali ammirare fiori e piante diversi in base alla stagione, o ancora raggiungere l’eremo di San Nicola (in cima al monte Epomeo) cavalcando un asinello, per poter godere così della vista di uno splendido panorama.

Da non perdere anche una visita all’imponente Castello Aragonese e alla Torre di Guevara, al bellissimo giardino di Lady Walton, ma anche al borgo marinaro di Sant’Angelo, un’oasi di tranquillità chiusa al traffico, e naturalmente non potrà mancare anche una passeggiata tra i famosi negozi sul lungomare.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.