Una nuova frontiera dell’ADSL: la banda larga satellitare

Come forse molti sapranno, le tecnologie a banda larga ad oggi più conosciute (Internet via cavo, ADSL) si concentrano in genere nelle aree urbane, pertanto molto spesso gli utenti esterni a queste aree restano esclusi da essi, avendo a disposizione soltanto collegamenti a banda stretta, e a volte neanche quelli. Nel 2010 i clienti non soddisfatti dei servizi a loro disposizione sono stati stimati essere circa 30 milioni, tra Europa e Bacino del Mediterraneo.

Molti nuclei familiari che vivono in campagna o comunque lontani dalle città sanno di cosa stiamo parlando: non è piacevole metterci ore per scaricare semplicemente la posta, tanto per esempio.

Tooway adsl via satellite

Da alcuni anni si sta sviluppando una nuova opportunità proprio per tutti quegli utenti  che non sono soddisfatti dei servizi tradizionali che si appoggiano ad infrastrutture terrestri: esiste infatti un nuovo servizio che offre la possibilità di collegarsi ad Internet via satellite tramite una connessione a banda larga disponibile oggi in tutta Europa grazie a satelliti geostazionari, inoltre attraverso tale servizio è possibile anche effettuare telefonate tramite Internet.

 

Per avere un servizio disponibile sempre e ovunque, quindi, è oggi possibile scegliere Tooway per avere l’adsl via satellite, che sfruttando la tecnologia satellitare offre una copertura reale e totale, addirittura continentale, consentendo di raggiungere velocità non paragonabili a quelle dell’ADSL terrestre; per poterla utilizzare è necessaria l’installazione di un modem satellitare e di una antenna parabolica, mentre non è necessario avere una linea telefonica.

 

Aumento della banda larga

 

I servizi, disponibili in tutta Europa, offrono numerosi pacchetti a seconda delle diverse esigenze di utilizzo. Ci chiediamo a questo punto se questa nuova opportunità potrà servire per aumentare la diffusione della banda larga, il cui utilizzo in particolare nel nostro Paese è ancora meno diffuso rispetto alla media dei Paesi UE.

 

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

 

 

Non esitate a lasciare le Vostre impressioni o a porre domande.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *