Su Youtube il video hot della Pausini durante il concerto in Perù

0 Condivisioni

Eccolo il video della Pausini in concerto in Perù che sta facendo impazzire il mondo Web. Nel video si vede la cantante romagnola in accappatoio mostrarsi senza volerlo, e quindi senza slip, come mamma l’ha fatta.

Pausini hot in concerto in Perù

Laura Pausini accortasi dell’incidente hot ha esclamato: “chi ha visto, ha visto e chi no, no”. In realtà la cantante continua a spiegare su Facebook che lei non era nuda e che il tutto è stato un incidente. Il vestito che di solito indossa nel finale si è rotto e Laura non ha potuto metterlo così è stata costretta a mettere solo l’accappatoio che sarebbe scivolato un po’ troppo. Da qui la battuta “Ce l’ho come tutte le altre!“.

Dopo il battibecco avvenuto in una spiaggia romagnola con un’altra signora, la Pausini è nuovamente al centro dell’attenzione nel mondo dei gossippari. Mentre lei continua a rispondere, infastidita, alle critiche di chi crede sia tutta una strategia di marketing, il video LAURA PAUSINI MUESTRA PARTES INTIMAS” è stato caricato da soli due giorni e già ha avuto oltre 3 milioni e mezzo di visite, un vero record per la nostra Laura.

Ecco il video di Laura Pausini Muestra Partes Intimas.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.