Serie A 2012-2013 – 7a giornata: il commento

0 Condivisioni

Si è chiusa domenica scorsa la prima fase del campionato italiano di serie A: il prossimo weekend infatti ci sarà lo stop per le qualificazioni ai Mondiali del 2014, anche se a Napoli e Torino la settimana di sosta non fa che accrescere la già frenetica attesa per il big-match di sabato 20 ottobre allo Juventus Stadium.

goal di Marchisio in Siena-Juventus

Arriveranno alla sfida da capoliste appaiate le due formazioni:

  • la Juventus ha chiuso il trittico Roma/Shakhtar/Siena con due vittorie in campionato ed un pareggio sofferto in Champions. Un pò appannati i giocatori di Conte (tornerà in panchina a dicembre dopo lo sconto al TNAS) che a Siena hanno superato i toscani solo nei minuti finali grazie al solito Marchisio. Per i toscani le recriminazioni sono comunque tante; la squadra di Cosmi era riuscita a recuperare lo svantaggio iniziale di Pirlo con un colpo di testa di Calaiò e, nella ripresa, ha fallito un incredibile contropiede. In più l’arbitro Mazzoleni – lo stesso della Supercoppa di Pechino – ha “graziato” Chiellini che doveva essere espulso già nel primo tempo e ha spesso “sgomitato” in area di rigore…
  • Nel posticipo di domenica sera – in contemporanea con il derby di Milano – il Napoli di Mazzarri ha sudato le fatidiche “sette camicie” per superare l’Udinese di Guidolin. Morale opposto per le due squadre dopo l’impegno in Europa League: i friulani euforici dopo l’impresa di Anfield, i partenopei dopo la bruciante sconfitta contro il PSV e le polemiche per il turnover. A decidere due dei “tre tenori” in maglia azzurra: Hamsik e Pandev; nel mezzo il momentaneo pareggio di Pinzi.

    goal di Pandev in Napoli-Udinese


A San Siro è andato di scena un derby atipico viste le posizioni di classifica di Inter e Milan e le prospettive – soprattutto per i rossoneri – future.
Ha prevalso l’Inter – a punteggio pieno quando gioca in trasferta – grazie all’uomo dei derby: the Wall Walter Samuel (decimo derby vinto su dieci).
A fine gara Allegri si è lamentato delle decisioni arbitrali del signor Valeri – specie sul goal annullato a Montolivo per un presunto fallo di Emanuelson su Handanovic in uscita. Continua però obiettivamente a latitare gioco e concretezza alla squadra rossonera, che non è riuscita a dare seguito all’importante vittoria di mercoledì in Champions contro lo Zenit di Spalletti.
Stramaccioni ha esultato un pò alla Mourinho accattivando critica e tifosi: prestazione sofferta quella nerazzurra dopo l’espulsione di Nagatomo in avvio di ripresa, ma 3 punti che fanno morale e che, per stessa ammissione del tecnico romano, ne valgono 9.

goal di samuel derby di milano


Dietro a Juventus e Milan, insieme all’Inter – come è spesso accaduto negli ultimi anni in avvio di stagione – c’è la Lazio. I biancocelesti di Petkovic hanno superato il Pescara per 3 – 0 grazie al duo HernanesKlose (doppietta) e si posizionano al terzo posto con 15 punti.
A 11 punti un terzetto: mentre per Fiorentina e Catania i complimenti si sprecano, per la Roma di Zeman ci sono sempre punti di domanda e critiche più o meno dirette.
Jovetic continua a fare il bomber e i viola superano in casa il Bologna; gli etnei di Maran hanno cambiato pochissimo rispetto allo scorso anno ed in casa sono davvero insuperabili (2 – 0 al Parma grazie a Gomez e Bergessio).
Mezz’ora di sofferenza pura invece per la Roma all’Olimpico contro l’Atalanta. Zeman fa fuori un big per reparto (Burdisso, De Rossi e Osvaldo) e la sua difesa concede praterie a Denis e compagni in avvio di gara. Gli orobici sprecano e alla fine subiscono il goal di Lamela. Nella ripresa il raddoppio di Bradley che concede un pò di tranquillità al tecnico boemo, anche se la questione De Rossi in una piazza come quella capitolina è una pentola a pressione pronta ad esplodere.

Nelle altre gare della giornata da segnalare il buon esordio di due nuovi tecnici della serie A: il Chievo, dopo 5 sconfitte consecutive che sono costate la panchina a Di Carlo, supera la Sampdoria e torna a muovere la classifica: più che i meriti di Corini però i 3 punti sono stati “regalati” da una clamorosa papera del portiere blucerchiato Romero nei minuti finali.
Il Cagliari ha messo in panchina un duo di ex calciatori: Lopez e Pulga. All’esordio in trasferta a Torino grazie ad un rigore di Nené sono arrivati i primi 3 punti di questo campionato anche per i sardi. Per i granata di Ventura occasione sprecata dopo il successo esterno di Bergamo della settimana precedente.
E’ finita 1-1 la gara fra Genoa e Palermo, anticipo serale del settimo turno: alla rete di Giorgi in avvio di match ha risposto il solito Borriello.

Trap85

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


0 Condivisioni

Trap85

Vincenzo Marino alias Trap85, è un grande appassionato dello sport in generale ma soprattutto del mondo calcistico. Segue la sezione Calcio e Sport e cura contemporaneamente anche altre sezioni. Le sue pillole sportive sono vere e proprie pillole di saggezza e di grande esperienza alla Mario Sconcerti.

Trap85

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.