Serie A 2012-2013 – 5a giornata: il commento

0 Condivisioni

Pochi minuti fa con la vittoria del Siena sul Bologna (ha deciso Calaiò) si è concluso il primo turno infrasettimanale di Serie A.  Seconda vittoria consecutiva per la squadra di Cosmi che recupera la penalizzazione in classifica e si porta a 2 punti in 18esima posizione.
Gli altri avvenimenti degni di nota sono l’aggancio del Napoli alla vetta della classifica, il risveglio delle milanesi e la crisi profonda del Palermo.
Stavolta la prima sconfitta in campionato dell’era Conte in panchina (o tribuna) bianconera è stata davvero vicina. All’Artemio Franchi di Firenze – nell’anticipo della quinta giornata del campionato – i viola allenati magistralmente da Vincenzo Montella hanno dominato per ampi tratti il match contro la Juventus sfiorando in più occasioni il goal vittoria (traversa di Jovetic e occasioni in serie). Nonostante le difficoltà però i bianconeri continuano ad essere imbattuti anche se per la prima volta in questa stagione
non hanno segnato.

La sofferenza della Juventus a Firenze


Prima tripletta stagionale – seconda in carriera alla Lazio – per Edinson Cavani (ha mancato il poker calciando alto un calcio di rigore). Dopo il 3 – 0 dei partenopei sui biancocelesti di Petkovic la squadra di Mazzarri si candida come anti-Juventus. Da segnalare nella gara del San Paolo il goal di mano segnato da Klose in avvio di gara che lo stesso tedesco ha segnalato all’arbitro evitando squalifica e polimiche.

La prima perla di Cavani contro la Lazio

La Gazzetta stamattina recitava: “Miracolo a San Siro”. Effettivamente – visto l’inizio di stagione delle milanesi in casa –  la vittoria di ieri sera della squadra di Tassotti (Allegri squalificato in tribuna) sul Cagliari grazie alla doppietta di El Shaarawy è stata la prima gioia della stagione fra le mura amiche. Nello stesso momento l’Inter di Stramaccioni si confermava spietata in trasferta superando – sempre per 2 – 0 – il Chievo di Di Carlo (primo goal stagionale per Alvaro Pereira e raddoppio di Cassano).

Il piccolo faraone centra la doppietta contro il Cagliari

Pre-partita e post-partita pieno di polemiche fra Zeman e Ferrara. Prima le reciproche provocazioni martedì in conferenza stampa, poi le diverse idee su chi salutare l’altro. A sorridere dopo la partita è comunque il tecnico blucerchiato; la Sampdoria ha infatti recuperato il vantaggio iniziale di Totti (216 centri come Altafini) – nonostante l’inferiorità numerica – sfruttando un errore di Stekelenburg.

Altro errore clamoroso di un portiere a Catania, dove Andujar ha spalancato la porta al vantaggio dell’Atalanta con Maxi Moralez. Errore grave ma per sua fortuna non decisivo per il #1 etneo visto la rimonta dei rossoblu firmata Spolli e Barrientos.
Al Ferraris di Genova i rossoblu di De Canio hanno faticato non poco contro il Parma di Donadoni. Vantaggio emiliano con Alessandro Lucarelli (bel sinistro da fuori area durante gli sviluppi di un calcio d’angolo), pareggio all’88esimo firmato Borriello su calcio di rigore (lo stesso bomber napoletano aveva prima calciato sul palo un altro penalty).

Pareggio a reti bianche fra Torino e Udinese, mentre il Palermo di Gasperini è incredibilmente in fondo alla classifica dopo la seconda sconfitta consecutiva maturata nei minuti finali. Il Pescara di Stroppa soffre nel primo tempo, poi sfrutta la superiorità numerica grazie ad un destro dai 20 metri di Weiss. 1 punto in classifica e tanti movimenti fuori dal campo: mai visto un Palermo così in difficoltà da quando è tornato in serie A…

Weiss: la prima vittoria del Pescara di Stroppa

Trap85

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


0 Condivisioni

Trap85

Vincenzo Marino alias Trap85, è un grande appassionato dello sport in generale ma soprattutto del mondo calcistico. Segue la sezione Calcio e Sport e cura contemporaneamente anche altre sezioni. Le sue pillole sportive sono vere e proprie pillole di saggezza e di grande esperienza alla Mario Sconcerti.

Trap85

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.