Seconda paternità per Elton John: è nato Elijah

0 Condivisioni

Con l’arrivo del piccolo Elijah, Elton John e il suo compagno il regista canadese David Furnish sono diventati padri per la seconda volta, la coppia aveva gia un altro figlio di nome Zachary di appena due anni. In un intervista al settimanale Chi, entrambi raccontano particolari ed emozioni di questa loro seconda paternità.

I due ci descrivono fisicamente il piccolo Elijah che è più chiaro di capelli del loro primogenito, ma che ha lo stesso nasino; ci raccontano come hanno preparato Zachary alla nascita del fratellino, raccontandogli storie in cui i protagonisti erano due fratellini. Il cantante pop racconta che lui non ha mai amato la tecnologia tanto che per anni si è vantato di non avere un cellulare, ma ora per amore del suo piccolo figlioletto ha iniziato ad apprezzare la tecnologia, acquistando un Ipad per poter videochiamare il figlioletto quando, per impegni artistici, è lontano da casa.

Elton John padre per la seconda volta

L’artista britannico, presentandoci la sua famiglia, ha raccontato anche di aver scelto il nome del secondogenito, affiancandolo al nome del primogenito ed averne testato la musicalità. Ha anche narrato che il suo amico David Beckham in occasione di una sua visita gli ha espresso la sua ammirazione per le doti calcistiche del piccolo Zachary di appena due anni.

Altra curiosità che la coppia ci svela è il fatto che il piccolo Zachary chiami Elton daddy mentre David papà.

I due bimbi sono stati partoriti dalla stessa madre in affitto, la cui identità è stata tenuta segreta dai due “padri”, ma descritta come una donna meravigliosa dallo stesso John.

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


0 Condivisioni

Antonia

Antonia Testa – arruolata per le sue competenze, per il momento concentrate, sulla sezione Gossip. E’ sempre attenta a nuovi scoop e con i suoi articoli vi garantirà sempre un costante aggiornamento sulle tendenze dei Vip.

Antonia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.