Il primo video dei resti dell’Airbus A320 della Germanwings

 

Incredibile video che mostra il luogo in cui si è schiantato l’Airbus A320 della compagnia tedesca Germanwings, low cost della Lufthansa, con a bordo 144 passeggeri e sei membri dell’equipaggio.

L’incidente è avvenuto nel sud della Francia, nella zona della Barcelonnette; l’aereo si sarebbe schiantato a circa 1.800 metri contro una montagna alta quasi 3 metri e secondo le ultime notizie non ci sarebbero sopravvissuti.

Aereo contro la montagna

Ma cosa è successo al volo A320 della Germanwings?

A quanto pare l’aereo era scomparso dai radar a un’ora dalla partenza mentre sorvolava le Alpi. Aveva lasciato Barcellona alle 10.01 ed era in rotta verso Dusseldorf, stabilizzandosi al suo punto più alto di crociera, per poi cominciare a perdere quota dopo alcuni minuti.

L'anomalo volo dell'A320

Per il momento sono ancora certe le cause dell’incidente. I dati di volo sembrano escludere l’esplosione o fase in stallo a mezz’aria, il tutto sembrerebbe portare, invece, ad un’avaria del motore.

Occorrerà comunque attendere il ritrovamento delle scatola nere (attualmente ne è stata ritrovata una) per avere certezza di quello che è successo. Quel che è certo è che l’Airbus A320 era stato controllato dai tecnici Lufthansa lunedì e aveva alle spalle circa 58.300 ore di volo, mentre il pilota aveva più di 10 anni di esperienza ed aveva totalizzato più di 6.000 ore di volo sugli aerei Airbus.

Nel video si vedono i soccorritori che hanno raggiunto le Alpi Francesi, luogo della caduta, e sono intenti nelle operazioni di recupero.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Fabrizio Cannatelli

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *