Olimpiadi 2012: Bolt trionfa anche nei 200 m e diventa leggenda

0 Condivisioni

Con 19”32 Bolt, dopo aver vinto i 100 m, ieri sera alle 21 ha conquistato l’ennesima medaglia d’oro vincendo anche i 200 m nelle Olimpiadi di Londra e battendo i connazionali Blake, amico-rivale, e Weir.

L’uomo jet, la leggenda, il mito ha effettuato lo stesso tempo di Michael Johnson, primatista del mondo, ad Atlanta nel ’96.

Il fulmine si è alzato ed è partito sprigionando immediatamente la sua potenza. Apparso molto concentrato e poco plateale questa volta Usain ha invocato il silenzio del pubblico e messo il turbo, aggredendo la curva e lasciando gli altri ad inseguire.  All’arrivo ha liberato la sua felicità battendosi la mano sul cuore e abbracciando i suo compagni di allenamento Blake (eterno secondo) e Weir.

Bolt, con questa vittoria, diventa il primo uomo olimpico a vincere e conquistare l’oro nei 100 e 200 in due edizioni di fila delle Olimpiadi (Londra e Pechino).

Il suo record nei 200 m di 19”19 è ancora suo da 3 anni, è probabile che tra qualche settimana tra Zurigo e Bruxelles proverà a scardire il muro dei 19 secondi, non più fantascienza dopo quello che ieri sera è riuscito a dimostrare.

Ed ora tutti ad aspettare la staffetta per una tripletta magica.

Grande Usain.

Leggete anche:


Fabrizio Cannatelli

Autore e fondatore di Informarea, sono un appassionato di informatica e tecnologia da sempre. La voglia di comunicare e di condividere sul Web le mie curiosità e le mie conoscenze, mi ha spinto a lanciarmi nel progetto di questo sito. Nato un po' per gioco e un po' per passione, oggi è diventato una grande realtà.

Fabrizio Cannatelli

Approfondimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.