Mondiale Brasile 2014: i motti delle 32 Nazionali

0 Condivisioni

Le squadre in campo sudano e scaldano i muscoli in attesa del fischio d’inizio, mentre le federazioni usano la propaganda per cavalcare il sogno Mondiale ufficializzando i loro slogan e i loro motti che come tradizione di ogni mondiale verranno scritti a caratteri cubitali sui pulman ufficiali delle 32 squadre partecipanti alla rassegna iridata.

Segui Informarea su Telegram

I motti sono svariati e la parola più ricorrente è “sogno”, come per  i nostri azzurri che hanno scelto “Coloriamo d’azzurro il sogno della Coppa“.  Le scelte sono diverse e alcune anche divertenti: molti puntano sul loro simbolo come i leoni del Camerun: “Un leone è sempre un leone” o come i canguri australiani “Saltando verso la storia “ altri puntano sulla loro storia come i Samurai giapponesi  “Samurai, è arrivato il momento di combattere “, o gli Iraniani “Onore di Persia”.

Il meno scaramantico e  più spavaldo è senza dubbio quello dei brasiliani padroni di casa, con un poco umile ” Preparatevi! La sesta sta arrivando “.

Motti Mondiali Brasile 2014 sui Pulmann

Ecco l’elenco completo degli slogan delle 32 squadre tradotti in Italiano:

  • Brasile – Preparatevi! La sesta sta arrivando
  • Croazia – Con il fuoco nei nostri cuori, tutti uniti per la Croazia
  • Camerun – Un leone è sempre un leone
  • Messico – Sempre uniti… Sempre Aztechi
  • Spagna – Nel nostro cuore, la passione di un campione
  • Olanda – I veri uomini vestono arancione
  • Cile – Ci, ci, ci, le, le, le. Viva Cile
  • Australia – Saltando verso la storia
  • Colombia – Qui non viaggia una squadra, viaggia un intero Paese!
  • Grecia – Gli eroi giocano come i greci
  • Costa d’Avorio – Gli elefanti alla conquista del Brasile
  • Giappone – Samurai, è arrivato il momento di combattere
  • Uruguay – Tre milioni di sogni, forza Uruguay!
  • Costa Rica – La mia passione è il calcio, la mia forza la gente, il mio orgoglio Costa Rica
  • Inghilterra – Il sogno di una squadra, il battito del cuore di milioni
  • Italia – Coloriamo d’azzurro il sogno della Coppa
  • Svizzera – Ultima fermata: 13 luglio 2014, Maracanà
  • Ecuador – Un impegno, una passione, un solo cuore: Ecuador!
  • Francia – Impossibile non è francese
  • Honduras – Siamo un popolo, una nazione, cinque stelle nel cuore 
  • Argentina – Non siamo una squadra, siamo un paese
  • Bosnia – Draghi nel cuore. Draghi in campo
  • Iran – Onore di Persia
  • Nigeria – Solo insieme si può vincere
  • Germania – Una nazione, una squadra, un sogno
  • Portogallo – Il passato è storia, il futuro è vittoria
  • Ghana – Stelle Nere: qui per illuminare il Brasile
  • Usa – Uniti dalla squadra, guidati dalla passione 
  • Belgio – Aspettatevi l’impossibile
  • Algeria – Guerrieri del deserto in Brasile
  • Russia – Nessuno può raggiungerci
  • Corea del Sud – Buon divertimenti, rossi! 

Alla fine solo alcuni saranno vincenti mentre altri andranno dimenticati perché considerati sfortunati come il caso di quello azzurro del deludente mondiale Sudafricano 2010 che nessuno ormai ricorda più “Il nostro azzurro nel cielo d’Africa“.

Segui Informarea su Telegram

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.