Lothar Matthaus l’uomo dei 5 Mondiali

0 Condivisioni

Lothar Matthäus nasce ad Erlangen il 21 marzo 1961, è uno dei tanti tedeschi dalle origini ebraiche derivanti dalla nonna paterna, è stato uno dei più grandi centrocampisti della storia del calcio.

 

Matthaus

 

Lothar fu un regista di centrocampo dotato di grande forza fisica, prepotente velocità, piglio da leader, ottima tecnica e di un tiro preciso e potente che gli consentì, insieme alla sua abilità negli inserimenti, di andare a segno molte volte in carriera.

Si distinse come brillante specialista di calci piazzati e rigori. Negli ultimi anni della carriera, essendo considerato troppo lento per giocare in mediana, fu spostato in posizione di libero, ruolo nel quale seppe adattarsi alla perfezione continuando a mantenere elevatissimi standard di rendimento.

Matthaus inizia la sua lunghissima carriera, nel club del suo paese (Erlangen), l’FC Herzogenaurach, ma la sua classe fa si che già all’età di 18 anni, viene scoperto dal Borussia Monchengladbach e debutta nella Bundesliga.

 

Matthaus da giovane

 

Le prestazioni eccezionali di questo giovane nella squadra di club gli valgono un posto nella rosa della Germania Ovest nei campionati europei del 1980.

Il debutto in un mondiale arriva nel 1982 anche se non inciderà mai nel torneo, restando spesso in panchina. Diversa storia nei mondiali messicani del 1986: Matthaus è il regista della nazionale tedesca, segna il gol della vittoria contro il Marocco al terzo turno, ma soprattutto si fa notare nella finale, arginando un irresistibile Maradona: il duello tra i due campioni resterà impresso negli occhi di tutti coloro che hanno visto quella partita.

Nel 1990 Matthaus è capitano ai Mondiali italiani, realizza 4 reti e diviene Campione del Mondo. Altre 2 partecipazioni arriveranno a Usa 94 e Francia 98, stabilendo anche il record di presenze nelle fasi finali (25).

 

Matthaus e la Germania

 

Gli europei del 2000 rappresentano il punto più basso della carriera di Matthaus: il giocatore lento e impreciso, a volte imbarazzante, sembra solo una copia sbiadita del condottiero che ci eravamo abituati a vedere calcare i terreni di gioco.

Per quel che riguarda la sua carriera nei club iniziò la carriera professionistica nel Borussia Mönchengladbach.

Nel 1984 viene comprato dal Bayern Monaco, successivamente fu acquistato dall’Inter del presidente Ernesto Pellegrini dove raggiunse l’apice della propria carriera, diventando la stella della squadra e svolgendo un ruolo fondamentale per la conquista dello scudetto dei record, che l’Inter vinse nel 1989, chiude la carriera tornando al Bayern Monaco dove gioca buone stagioni ma la sua ultima annata nelle file del Bayern di Monaco si conclude con la clamorosa e famosissima sconfitta nella finale di Champions League per mano del Manchester United che si aggiudica l’incontro negli ultimi minuti, mentre Matthäus era stato appena sostituito.

 

Matthaus all'Inter

Lasciò quindi il calcio europeo senza poter conquistare l’unico trofeo continentale mancante nel proprio palmarès. Nel 2000 passò ai New York Metrostars ed a fine stagione diede l’addio al calcio professionistico.

Fra i ricordi di Matthaus c’è anche la conquista del Pallone d’oro  nel 1990 dopo il mondiale Italiano.

Interessantissima e burrascosa anche la sua vita privata infatti è convolato a nozze per ben 4 volte e tutti i suoi matrimoni si sono conclusi con un divorzio o comunque una separazione.

Dal 1981 al 1992 fu sposato con Silvia, dalla quale ebbe due figlie: Alisa e Viola. Nel 1994 si sposò con la top model e presentatrice televisiva svizzera Lolita Morena, con cui ebbe un figlio chiamato Loris; il matrimonio finì nel 1999.

 

Matthaus e moglie

Nel periodo in cui allenava il Partizan Belgrado ebbe una relazione con Marijana Kostić, frequentatrice assidua dei salotti mondani serbi, che divenne la sua terza moglie il 27 novembre 2003. Alla fine del 2007 la donna presentò istanza di divorzio. Nel dicembre del 2008 si sposò per la quarta volta, a Las Vegas, con la ventunenne modella ucraina Kristina Liliana Chudinova: i due si erano conosciuti nell’ottobre dell’anno precedente all’Oktoberfest. La coppia andò ad abitare a Tel Aviv, ma dopo poco più di un anno i due si separarono a causa di un tradimento di lei.

L’ultima crisi coniugale causò a Matthäus un contraccolpo anche sportivo: lo stesso ex campione tedesco dichiarò che fu proprio questo ennesimo fallimento matrimoniale a impedirgli di diventare allenatore della nazionale camerunense, dato che la moglie del presidente rimase negativamente colpita dalla vicenda e interruppe le trattative.

 

Matthaus e Maradona

« Il miglior avversario che abbia avuto in tutta la mia carriera, credo che basti questo per definirlo » da Diego Armando Maradona.

 

Ecco i gol e le imprese di Lothar Matthäus nell’Inter.

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


0 Condivisioni

DoctorsTrucco

Angelo Grasso alias DoctorsTrucco, ha svolto per anni l’attività di cabarettista nel duo DoctorsTrucco esibendosi presso i più svariati locali d’Italia. In questo sito si occuperà della sezione Cabaret regalandoci delle verie e proprie pillole di comicità e di risate a crepapelle (garantito) e, grazie alle sue capacità innate, della sezione Fantacalcio (nel suo palmares Fantagazzetta ci sono già 4 premi).

DoctorsTrucco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.