L’importanza della flessibilità del mercato del lavoro

Il mercato del lavoro, oggi come oggi, potrebbe rappresentare una delle leve di cui ha bisogno l’Italia, e più in generale l’Europa, per risollevarsi dalla crisi.

Il metodo Aranzulla su Amazon

Ma per avere un mercato del lavoro sempre più competitivo è necessario non solo garantirne l’accesso ai giovani, ma anche occuparsi di ciò che avviene dopo: uno dei punti di forza del mercato del lavoro statunitense è probabilmente la flessibilità al suo interno, che spinge manager e dirigenti a mettersi in gioco nel corso degli anni e ad accettare sempre nuove sfide lavorative in contesti diversi.

Il mercato del lavoro e la carriera

Ma il concetto di flessibilità ancora deve radicarsi in Italia, dove invece è protagonista la voglia di assicurarsi il cosiddetto “posto fisso” da cui non spostarsi fino alla pensione. Probabilmente questa mentalità dipende dal fatto che il nostro mercato del lavoro offre meno garanzie: negli Stati Uniti la mobilità è talmente forte che non c’è il timore di restare senza lavoro, mentre in Italia avviene proprio questo, non sempre si è certi che, rimettendosi in gioco, si riuscirà a trovare un’occupazione migliore.

Da qui il triste risultato: chi si accontenta del posto fisso resta in Italia, chi non accetta queste condizioni decide di lasciare questo Paese, spesso pensando che sia l’unica strada possibile. E così, spesso, i migliori se ne vanno, portando con sé tutte le loro conoscenze.

Questa logica deve cambiare: proprio per avvicinarci al modello statunitense, che facendo circolare le persone mette in circolo anche il sapere, le competenze, le conoscenze dei singoli, sono nate alcune società che si occupano di sviluppare dei percorsi di carriera per manager e dirigenti. Se siete interessati potete consultare alcune offerte di lavoro su Experteer.it. Questo portale è dedicato proprio a tutti coloro che vogliono dare una svolta alla loro carriera. Vi consentirà di mettervi in contatto con i principali Head hunters e società di Executive Search italiani ed europei, con l’obiettivo di trovare le offerte di lavoro più adatte al vostro profilo specifico e ai vostri obiettivi di carriera.

Head Hunters

Gli head hunters (letteralmente “cacciatori di teste”) sono coloro che ricercano le migliori risorse disponibili sul mercato partendo dalle esigenze delle aziende clienti. Sono dei veri e propri intermediari all’interno del mondo del lavoro, ed in genere si occupano di ricercare soggetti dal profilo medio-alto con elevate competenze nel loro settore di appartenenza. Gli Head hunters inoltre agiscono da consulenti sia per l’azienda sia per il candidato, e si occupano di mediare le trattative per la negoziazione delle condizioni contrattuali. Head hunters: informati qui.

I portali operanti in questo settore, come Experteer, offrono numerosi vantaggi: un database sempre aggiornato con posizioni per manager in oltre 7.500 aziende, interazione con Head hunters selezionati, monitoraggio dei benchmark retributivi per le posizioni di interesse, nonché una efficace tecnologia di Matching tra le offerte di lavoro e gli obiettivi di carriera dei candidati.

Articolo sponsorizzato.

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *