La Samsung perde causa legale contro Apple

0 Condivisioni

La Samsung ha perso la sua causa su tutti i fronti contro la Apple con una condanna ad un risarcimento di oltre 1 miliardo di dollari per aver utilizzato indebitamente i brevetti Apple in 21 dei suoi smartphone. Pochi giorni fa la Apple era stata assolta dalle accuse per aver utilizzato alcuni brevetti Samsung negli smartphone iPhone 3G e iPhone 3G S.

La causa fra i due colossi è in piedi da tempo, la Apple aveva addirittura richiesto un risarcimento di 2,5 miliardi di dollari, rivendicando l’originalità e l’innovazione dei suoi prodotti per schierarsi contro chi come i coreani copia provocando concorrenza sleale.

iPhone e Galaxy

La risposta della Samsung non si è fatta attendere ed ha messo in luce il monopolio di una compagnia che porterà non solo a meno innovazione ed eccessivo aumento dei prezzi, ma anche a una notevole perdita dei consumatori su tutto il mercato mondiale. I consumatori devono avere il diritto di scelta e poter decidere se comprare o meno i prodotti Samsung.

Per questo Samsung Electronics continuerà a innovare e a offrire opportunità di scelta ai consumatori.

Naturalmente questa sentenza non pone fine alla battaglia davanti alle corti e tribunali di tutto il mondo fra Samsung e Apple, per cui preparatevi ad altre future battaglie con vittorie e sconfitte sperando, almeno, nella salvaguardia dei consumatori.

Date un’occhiata anche a La Apple perde le sue cause contro Samsung e Motorola

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.