La saga di Matrix: nuovo sequel in arrivo?

A dieci anni esatti dall’uscita dell’ultimo Matrix, il più fantasioso cyber-action movie degli anni 90 che ha rivoluzionato il cinema di fantascienza, il produttore Joel Silver ha dato l’annuncio che la Warner Bros ha ufficializzato la realizzazione di un quarto capitolo della saga sempre con l’attore protagonista Keanu Reeves nei panni di “Neo”.

A quanto pare però non saranno i fratelli Wachowski a dirigere la pellicola, che invece dovrebbero limitarsi a scrivere alcune parti del film, bensì il regista James McTeigue, autore di V per Vendetta. Tra i protagonisti dovrebbero esserci oltre al già citato Keanu Reeves anche Robert Pattinson e Sam Worthington per una storia incentrata sulla filosofia religiosa e sul significato della vita.

La trama è quella di un virus letale iniettato nel sistema Matrix da un gruppo di hackers e il ritorno alla vita di Neo che avrà il compito di debellare il virus.

Matrix

Matrix per uscì la prima volta nel 1999. Scritto e diretto dai trentenni fratelli Wachowski e prodotto da Joel Silver per la Warner a 70 milioni di dollari fu girato interamente a Sydney. Il film è un misto tra l’ideologia violenta dei videogame e il cinema d’arti marziali cinese con sdoppiamenti, combattimenti ed effetti speciali. Siamo nel XXII secolo e il Grande Fratello ha trasformato il mondo in un Universo virtuale, con un gigantesco computer Matrix collegato al cervello degli esseri umani. Il protagonista Thomas Anderson (Keanu Reeves), l’Eletto, avrà il compito insieme ad un gruppo di resistenti capeggiati da Morpheus (L.Fishburne) di svegliare l’umanità dal sonno cibernetico e lottare contro il Male che ha ridotto gli essere umani in schiavitù.

Il ruolo dell’Eletto avrebbe dovuto essere interpretato inizialmente, secondo le dichiarazione dei fratelli Wachowsky, da Brandon Lee ma a causa della morte quest’ultimo e della rinuncia di altri attori come Johnny Depp e Will Smith, il ruolo fu offerto a Keanu Reeves.

Effetto Bullet Time - Matrix

La particolarità del film nasce dalla diffusione e evoluzione dell’uso dell’effetto speciale conosciuto con il nome di bullet time, che consente di vedere ogni scena a rallentatore mentre l’inquadratura sembra girare attorno alla scena alla velocità normale.

Il bullet time è lo sviluppo di una vecchia tecnica fotografica conosciuta con il nome di fotografia time-slice (fetta di tempo), dove un buon numero di fotocamere, disposte attorno ad un oggetto, vengono fatte scaltare contemporaneamente. La sequenza degli scatti è vista come un filmato che crea il cosiddetto effetto “fetta di tempo” congelando, così, personaggi e oggetti.

L’enorme successo ed i riconoscimenti riscossi in tutto il mondo da Matrix, spinse i fratelli Wachowski a girare nel 2003 due sequel, Matrix Reloaded e Matrix Revolution, ideati insieme al primo.

Matrix Reloaded

I due film non ottennero il successo sperato, solo il secondo si rivelò un successo per il pubblico proprio perchè girato con grinta e concentrazione, Matrix Reload, infatti, non tradì le attese, ma la formidabile carica innovativa del primo film, dove i costumi all-black di Neo e dei suoi adepti e i combattimenti di arti marziali con corpi volteggianti in aria, venne meno e non sorprese più il pubblico.

In Matrix Reolad Neo il ribelle deve difendere Zion, roccaforte dei rivoltosi, dall’attacco delle forze del male e attaccherà Matrix, il sistema di intelligenza artificiale creato dall’uomo che si è rivoltato contro di lui riducendolo in schiavitù.

Matrix Revolution

L’ultimo capitolo della saga Matrix Revolution, girato in contemporanea con Matrix Reloaded e uscito soltanto pochi mesi dopo, contravvenendo alle logiche di marketing, elimina, invece, i confini tra virtuale e reale sfumandoli e rendendoli inafferrabili. Il film, filosofico e fantascientifico, è costituito da una trama complessa e sofisticata in cui nello scontro finale Neo si sacrificherà per salvare l’umanità.

Il definitivo cambio di sesso, nella vita reale, da parte di Larry Wachowsky ora Lana Wachowski spiega anche le identità cangianti e inafferrabili dell’ultimo capitolo del film seguito da altri cortometraggi chiamati Animatrix con spezzoni inediti e mai visti prima.

Insomma speriamo che i fratelli Wachowski riusciranno a scrivere questo benedetto nuovo sequel rendendo felici tutti gli appassionati di questa saga che ha rivoluzionato gli effetti speciali ed il montaggio cinematografico.

fratelli Wachowski 

I riconoscimenti di Matrix

Premio Oscar nel 2000
Miglior montaggio a Zach Staenberg
Miglior sonoro a John T. Reitz, Gregg Rudloff, David E. Campbell e David Lee
Miglior montaggio sonoro a Dane A. Davis
Migliori effetti speciali a John Gaeta, Janek Sirrs, Steve Courtley e Jon Thum

MTV Movie Award nel 2000
Miglior film
Migliore performance maschile a Keanu Reeves
Miglior combattimento (Keanu Reeves contro Laurence Fishburne)
Nomination Miglior performance rivelazione a Carrie-Anne Moss
Nomination Miglior coppia a Keanu Reeves e Laurence Fishburne
Nomination Miglior sequenza d’azione (Il Salvataggio di Trinity)

Matrix – allenamento tra Morpheus e Neo

Matrix Revolution – il combattimento e scena finale di Neo vs Smith

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


Fabrizio Cannatelli

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.