La Gran Bretagna ha il suo nuovo erede: è nato il Royal Baby

Dopo oltre una settimana di attesa è nato il Royal Baby, l’erede di William e Kate è un maschio. L’evento è stato annunciato con un’email, mentre per li nome bisognerà per ora attendere alcuni giorni, addirittura per rendere pubblico il nome di William il popolo inglese dovette aspettare una settimana.

royal baby ciuccio uk - La Gran Bretagna ha il suo nuovo erede: è nato il Royal Baby

Il Royal Baby è nato alle ore 16.24 e pesa quasi 4 Kg. La duchessa di Cambridge sta bene mentre il principe William, presente durante il parto, ha, subito dopo, informato della nascita la Regina Elisabetta, il padre Carlo e l fratello Henry.

Buckingam Palace ha annunciato la propria felicità per la nascita dell’erede che, terzo pronipote della regina, sarà un giorno re del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord. Re di Antigua e Barbuda, Australia, Bahamas, Barbados, Belize, Canada, Grenada, Giamaica, Nuova Zelanda, Papua Nuova Guinea, Saint Kitts e Nevis, Saint Vincent e Grenadine, Isole Salomone, Santa Lucia e Tuvalu. Capo del Commonwealth e governatore supremo della Chiesa d’Inghilterra, comandante in capo delle forze armate e signore dell’Isola di Man.

Niente male per un bimbo appena nato il cui nome sarà principe George di Cambridge.

Auguri ai neo genitori e God Save the Queen.

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.


Fabrizio Cannatelli

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.