La classifica dei video musicali più visti in Italia su YouTube nel 2013

Come ogni anno YouTube ha stilato la classifica dei video musicali più visti in Italia nel 2013. Dopo la stravittoria dello scorso anno di Gangnam Style di PSY ecco in sequenza i video più visti:

I video musicali più visti del 2013 su YouTube

Il primo posto è occupato dalla rivelazione Fedez con il suo “Cigno Nero” cantato insieme, alla vincitrice di X Factor 2012, Francesca Michelin, con 26 milioni di visualizzazioni.

Il secondo posto è di Marco Mengoni con il brano “L’essenziale“, la canzone vincitrice di Sanremo 2012, con 20 milioni di visualizzazioni.

Il terzo posto è di PSY con “Gentleman“,  brano che segue il successo di “Gangnam style“, super cliccato all’estero ma solo terzo in Italia.

Il quarto posto è di Pink con “Just Give Me a Reason” cantata con Nate Ruess, uno dei brani di maggiore successo dell’intera discografia della cantante. Prima canzone estratta dall’album “The Thruth About Love” ad aver raggiunto il vertice della Billboard Hot 100.

Il quinto posto è del produttore inglese Naughty Boy con “La La La” cantata con Sam Smith. Il videoclip è ispirato a una leggenda della Bolivia secondo la quale un bambini che veniva abusato dal padre aveva il potere di sentire il dolore nelle persone e di fermarlo.

Il sesto posto è della rivelazione femminile Miley CyrusWrecking Ball“, estratto dall’album “Bangerz“, nel primo giorno dalla sua pubblicazione, il brano ha venduto 90.000 download ed ha occupato la prima posizione della Billboard Hot 100.

Il settimo posto è di David Guetta con “Play Hard cantata con Akon e Ne-Yo. Tra i DJ più apprezzati d’Europa, David Guetta, in questo brano fonda l’elettronica con l’r’n’b e segna il suo ritorno discografico a due anni di distanza dal precedente album “Nothing but the Beat”.

L’ottavo posto è sempre di Fedez con “Pensavo fosse amore e invece…” cantata con Gue Pequeno. Il brano racconta le vicende sentimentali di Fedez che incontra una ragazza che fa la escort e lascia spazio a giochi di parole con battute a doppio senso.

Il nono posto è di Robin Thicke con “Blurred Lines”, cantata insieme a T.I. e Pharrell, autore del brano. Hit dell’anno, numero uno in circa 27 paesi, più di due milioni di unità vendute in US e un milione anche in UK, il brano ha avuto un successo planetario.

Il decimo posto è di Avicii con “Wake me up“. Pseudonimo di Tim Bergling, Avicii è un DJ e produttore discografico svedese piazzatosi in terza posizione nella classifica “TOP 100 DJS” della famosa rivista Dj Mag.

La Top ten dei video più virali vede invece trionfare al primo posto Ylvis – “The Fox (What Does the Fox Say?)” by tvnorge e a seguire “Harlem Shake (original army edition)” by kennethaakonsen;fedez “How Animals Eat Their Food” | MisterEpicMann by MisterEpicMann; “Miley Cyrus – Wrecking Ball (Chatroulette Version)” by SteveKardynal; “baby&me / the new evian film” by EvianBabies; Volvo Trucks – “The Epic Split feat. Van Damme” by VolvoTrucks; “YOLO (feat. Adam Levine & Kendrick Lamar)” by thelonelyisland; “Telekinetic Coffee Shop Surprise” by CarrieNYC; “THE NFL : A Bad Lip Reading” by BadLipReading; “Mozart vs Skrillex. Epic Rap Battles of History Season 2″ by ERB. – See more at: http://www.diregiovani.it/news/27451-fedez-youtube-psy-video.dg#sthash.16YuUdVQ.dpuf
 
 

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

Non esitate a lasciare le Vostre impressioni o a porre domande.

Fabrizio Cannatelli

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *