Kate Moss a gennaio coniglietta per Playboy

0 Condivisioni

Per festeggiare i suoi primi 40 anni, nonché i 60 anni della rivista americana Playboy, Kate Moss fa il suo debutto sulla rivista, con le caratteristiche tipiche delle famose conigliette: body “minimal”, coda bianca a batuffolo, orecchie in raso nero, posa sexy e sguardo magnetico, come si può vedere dall’unica foto che è già stata diffusa su Twitter e Facebook.

 Kate Moss su Playboy

A gennaio quindi la copertina della nota rivista fondata da Hugh Hefner avrà per la prima volta come assoluta protagonista lei, la super top model inglese, che per il servizio fotografico all’interno ha posato anche senza veli. E’ vero comunque che la modella ha già posato nuda in precedenza, anche in alcune campagne pubblicitarie.

Kate spegnerà le 40 candeline proprio nel mese di gennaio, il 16 per la precisione, e quale miglior modo per festeggiare, per una quarantenne come lei? Per la serie, “40 anni e non sentirli”… d’altra parte chi non vorrebbe arrivare a 40 anni così? 40 anni vissuti in maniera spericolata, tra scandali, amori, feste e foto eccessive.

D’altro canto la rivista stessa, per il proprio anniversario, è stata felicissima di poter scegliere proprio lei, che ancora oggi continua a rappresentare una vera icona di sensualità e moda. Jimmy Jellinek, direttore di Playboy, avrebbe dichiarato: Un brand globale necessita di un’icona globale. Chi meglio della più famosa top model del mondo? Ci assicura altri 60 anni di successi!”. E aggiunge: “Tutto è iniziato con Marilyn Monroe sulla copertina del primo numero di Playboy (che uscì nel dicembre 1953, ndr.), un’icona del suo tempo. Ora abbiamo Kate Moss! ”.

Guarda la FotoGallery

Non perdere nessuna notizia, aggiungici agli amici!


 

Se volete seguire i post di www.informarea.it potete iscrivervi al suo feed RSS.

0 Condivisioni

Fabrizio Cannatelli

Fondatore di Informarea.it, è un appassionato di informatica. Ha lavorato per molti anni come Analista Programmatore presso varie aziende utilizzando diversi linguaggi di sviluppo, oggi svolge un lavoro completamente diverso ma la voglia di comunicare e di condividere con il web i suoi studi e le sue curiosità lo hanno spinto a far nascere questo blog non solo per esprimere e mostrare la passione per questo mondo, ma anche per confrontarsi con nuove esperienze di sviluppo.

Fabrizio Cannatelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.